Siria. Mosca: completato lo sminamento di Palmira

Mosca annuncia il completamento dello sminamento dell’area archeologica di Palmira da parte delle truppe russe.

A rivelarlo, secondo quanto si apprende dalle agenzie russe, è stato il generale Stavitski in una video conferenza con Vladimir Putin nel corso della quale ha assicurato che lo sminamento “è stato completato in pieno”.

Dal canto suo Vladimir Putin ha evidenziato che i militari russi “hanno fatto un lavoro enorme per disinnescare mine, bombe e altri ordigni nella parte storica” di Palmira, ma che c’è “ancora molto da fare per bonificare la parte abitata della città”.

L’area archeologica di Palmira fu conquistata dall’Isis il 21 maggio 2015 insieme alla parte abitata. Diversi i danni che i combattenti del Califfato le hanno inferto: nell’agosto 2015 è stata diffusa la notizia che i militanti dell’isis hanno fatto saltare in aria il tempio di Baalshamin risalente al II secolo d.C. ed anticamente adibito al culto del dio Mercurio. Il 30 agosto 2015 viene diffusa la notizia della distruzione del tempio di Bel, uno dei più importanti edifici del sito archeologico siriano dedicato al dio Bel, l’equivalente del dio Zeus per i greci e Giove per i romani, risalente al I secolo d.C.. Il giorno seguente le Nazioni Unite per mezzo di foto satellitari ne confermano la totale distruzione.

Palmira fu riconquistata da parte dell’esercito siriano con l’appoggio russo sia aereo che con unità terrestri il 24 marzo 2016.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *