You are here
Home > Scienza e Tecnologia > Yelp: “Google manipola risultati di ricerca”. Google replica: “studio si basa su metodologia viziata”

Yelp: “Google manipola risultati di ricerca”. Google replica: “studio si basa su metodologia viziata”

Fallback Image

Mountain View, 1 luglio 2015 – Accuse sulla “bontà” delle ricerche del popolare motore di ricerca di Google Search arrivano da uno studio condotto da Tim Wu della Columbia Law School e da Michael Luca della Harward Business School insieme a un team di Yelp, competitor di Google e sponsor della ricerca.

[easy_ad_inject_1]Secondo quanto si apprende dallo studio, Google manipolerebbe i risultati delle ricerche online dando più visibilità ai suoi prodotti a scapito dei concorrenti e anche degli utenti. Tale risultato sarebbe frutto di un’indagine condotta su campione di 2.690 volontari alle prese con ricerche su attività locali: a una metà sono stati mostrati i normali risultati forniti da Google, e all’altra risultati che includevano anche Yelp e altri competitor.
Secondo gli esperti questi ultimi si sono rivelati del 45% più propensi a cliccare sui link, un segnale che – dicono gli esperti – gli utenti preferiscono risultati delle ricerche più variegati.

Non tarda ad arrivare la replica di Google attraverso un suo portavoce citata dal New York Times che fa sapere “Negli ultimi 5 anni Yelp ha sottoposto queste discussioni alle autorità di regolamentazione e ha chiesto un suo migliore piazzamento tra i risultati delle ricerche. Quest’ultimo studio si basa su una metodologia viziata che si concentra sui risultati per appena una manciata di ricerche”.

Se i dati dello studio di Yelp sono reali per Google potrebbe diventare più difficile il rapporto con l’Unione Europea, e potrebbero addirittura fornire un assist all’Autorità garante della concorrenza UE. Si attende per il 17 agosto, una replica alle valutazioni espresse dall’Europa.

Solo ad ottobre dello scorso anno Eric Schmidt, presidente di Google, da Berlino dichiarava tra l’altro: “La ricerca continua a migliorare e meglio nel tempo. Se scrivete su Google “meteo Berlino”  non si otterranno più solo dieci link blu, si otterranno invece le previsioni del tempo per i prossimi giorni nella parte superiore, consentendo di risparmiare tempo e fatica. O se scrivete Google “bratwurst” nella parte superiore saranno le immagini, valori nutrizionali, e una pagina web con una ricetta.

E’ nota la posizione dell’Enpa già dal maggio 2014 “Se la Commissione europea dovesse legittimare le attuali attività anticoncorrenziali di Google – ha detto il presidente di Enpa, Ivar Rusdal – sarebbero gravemente compromessi il futuro sviluppo e la sostenibilità del settore della stampa digitale in Europa. In questo dibattito sono in gioco i principali valori europei come la libertà di stampa e l’accesso dei cittadini ai diversi mezzi di comunicazione”.
[easy_ad_inject_2]

Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles


Top