Terremoto oggi M2.5 a Ragalna (Catania). Scossa in Sicilia il 27 giugno 2017

Una lieve scossa di terremoto di magnitudo 2.5 gradi della scala richter è stata registrata nel pomeriggio di oggi a 5 km a Nord Est del centro di Ragalna, comunedi 3.649 abitanti della provincia di Catania in Sicilia immerso nel Parco dell’Etna. Leggi tutto “Terremoto oggi M2.5 a Ragalna (Catania). Scossa in Sicilia il 27 giugno 2017”

Morte parto a Catania, 12 medici indagati. Procura: atto dovuto

Sono dodici i medici del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale Cannizzaro iscritti nel registro degli indagati dalla Procura di Catania che indaga sulla morte di Valentina Milluzzo, la donna di 32 anni morta dopo aver dato alla luce due gemelli senza vita. Leggi tutto “Morte parto a Catania, 12 medici indagati. Procura: atto dovuto”

Terremoti 2.9, 2.2 e 2.6 a Milo e Sant’Alfio (Catania). Sisma in Sicilia il 3 ottobre 2016

Tre scosse di terremoto di magnitudo 2.9, 2.2 e 2.6 della scala Richter sono state registrate oggi in Sicilia in provincia di Catania con epicentro a Milo e Sant’Alfio Leggi tutto “Terremoti 2.9, 2.2 e 2.6 a Milo e Sant’Alfio (Catania). Sisma in Sicilia il 3 ottobre 2016”

Dodici scosse di terremoto oggi max 3.0 a Catania. Sciame sismico in Sicilia il 25 settembre 2016

Uno sciame sismico con dodici scosse di terremoto maggiori di 2 gradi, la maggiore delle quali è stata rilevata di magnitudo 3.0 della scala Richter, si sono registrate oggi in Sicilia in provincia di Catania nella zona Etna. Leggi tutto “Dodici scosse di terremoto oggi max 3.0 a Catania. Sciame sismico in Sicilia il 25 settembre 2016”

Mascalucia (CT). Bimbo sbranato dai cani. Oggi autopsia. Carabinieri acquisiscono immagini

Oggi si eseguirà l’autopsia disposta dal magistrato sul bimbo di un anno e mezzo sbranato dai cani mercoledì scorso nella villetta di famiglia. La madre del piccolo, ferita anch’essa dai doghi argentini, è indagata per omicidio, un atto dovuto per la procura che ipotizza che il bambino sia stato lasciato solo.
Leggi tutto “Mascalucia (CT). Bimbo sbranato dai cani. Oggi autopsia. Carabinieri acquisiscono immagini”

Mascalucia (CT). Bimbo di un anno e mezzo sbranato dai cani. Mamma: non era solo

Leggi l’aggiornamento: autopsia e rilievi dei Carabinieri

Continua il dolore nella comunità di Mascalucia, comune di 31 mila abitanti circa della città metropolitana di Catania in Sicilia dove un bambino di appena un anno e mezzo è morto sbranato da due cani di proprietà del padre del piccolo che al momento non era in casa. Leggi tutto “Mascalucia (CT). Bimbo di un anno e mezzo sbranato dai cani. Mamma: non era solo”

Calatabiano choc: Medico 70enne costringe la moglie a fare la escort di lusso. Arrestato

Un uomo può costringere la moglie a prostituirsi? La domanda trova una risposta, purtroppo, nella cronaca siciliana in quel di Calatabiano. Non si tratta di un racconto scritto da Camilleri, ma triste realtà.

E’ stupore e meraviglia a Calatabiano, piccolo comune di poco più di 5 mila abitanti della città metropolitana di Catania in Sicilia, dove un medico 70enne è accusato di aver costretto la giovane moglie romena 34enne di fare la escort per clienti facoltosi.

A quanto si apprende, la donna, madre dei figli del medico ancora minorenni, sarebbe stata costretta ad iscriversi su alcuni siti di escort specializzati nell’offrire prestazioni sessuali a pagamento per clienti ricchi accompagnandoli se necessario agli incontri.

Il medico, di cui non si conosce l’identità, è stato posto agli arresti domiciliari dai carabinieri della Stazione di Calatabiano che gli hanno notificato l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip Rosa Alba Recupido su richiesta del pm Catania Marisa Scavo e dalla sostituta Laura Garufi

L’uomo dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

Il medico dovrà rispondere anche delle accuse di detenzione illegale di munizioni ed omessa denuncia di arma. I carabinieri avrebbero rinvenuto nel possesso del medico anche alcune armi da fuoco illegalmente detenute, armi, secondo l’accusa, che avrebbe usato per minacciare la moglie.

Le indagini sarebbero partite già dall’agosto scorso quando la donna stava per suicidarsi, atto evitato dall’intervento dei carabinieri che l’avrebbero fatta desistere dal tragico gesto. La donna avrebbe dunque trovato il coraggio di denunciare il consorte fornendo ai militari i recapiti telefonici dei clienti con i quali era stata costretta ad avere rapporti sessuali a pagamento.

Terremoto in Italia 19 aprile 2016. Sisma M2.1 in Sicilia (Catania), M2 nel Lazio (Viterbo) e M2 in Abruzzo (L’Aquila)

Roma, 19 aprile 2016 – Nella giornata di oggi, martedì 19 aprile 2016 si sono registrati tre eventi sismici in Italia di magnitudo uguale o superiore ai 2.0 gradi della scala richter.

Terremoto 2.0 nel Lazio in provincia di Viterbo alle 04:37:30 La prima scossa di terremoto di magnitudo 2.0 gradi della scala Richter è stata registrata alle 04:37:30 nel Lazio in provincia di Viterbo ad una profondità (ipocentro) di 9 km con epicentro alle coordinate 42.71, 11.92 a 36 Km a Nord Ovest di Viterbo nella zona vicino a San Lorenzo Nuovo (VT) a meno di dieci chilometri da Castel Giorgio (TR), Grotte di Castro (VT), Acquapendente (VT), Castel Viscardo (TR), Bolsena (VT), Gradoli (VT), Onano (VT) e Proceno (VT).

Terremoto 2.1 in Sicilia in provincia di Catania alle 10:34:48 La seconda scossa di terremoto di magnitudo 2.1 gradi della scala Richter è stata registrata alle 10:34:48 ora italiana in Sicilia in provincia di Catania ad una profondità (ipocentro) di 22 km con epicentro alle coordinate 37.15, 14.64 a 23 Km a Nord Est di Vittoria nella zona vicino a Licodia Eubea (CT) a meno di dieci chilometri di raggio dai comuni di Grammichele (CT), Mazzarrone (CT) e Vizzini (CT).

Terremoto 2.0 in Abruzzo in provincia de L’Aquila alle 13:50:40 La terza scossa di terremoto di magnitudo 2.0 gradi della scala Richter è stata registrata alle 13:50:40 ora italiana in Abruzzo in provincia di L’Aquila ad una profondità (ipocentro) di 9 km con epicentro alle coordinate 42.25, 13.53 a 16 Km a Sud Est di L’Aquila nella zona vicino a Villa Sant’Angelo (AQ) a meno di dieci chilometri di raggio dai comuni di Fagnano Alto (AQ), Rocca di Cambio (AQ), Sant’Eusanio Forconese (AQ), San Demetrio ne’ Vestini (AQ), Rocca di Mezzo (AQ), Fossa (AQ), Ocre (AQ), Fontecchio (AQ), Prata d’Ansidonia (AQ), Poggio Picenze (AQ), Barisciano (AQ) e Tione degli Abruzzi (AQ).

Non si segnalano danni a persone e cose.

Terremoto 2.4 a Santa Venerina (Catania) zona Etna. Sisma in Sicilia il 25 febbraio 2016

Catania, 25 febbraio 2016 – Una scossa di terremoto di magnitudo 2.4 gradi della scala Richter, è stata registrata oggi in Sicilia in provincia di Catania in zona Etna.

L’evento sismico è stato rilevato dai sismografi dell’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) nel pomeriggio di oggi, giovedì 25 febbraio 2016 alle 15:42:12 ora italiana ad una profondità (ipocentro) di 7 km.

L’epicentro è stato individuato alle coordinate 37.7, 15.12 a 10 Km a Nord Ovest di Acireale, nel territorio tra Santa Venerina e Zafferana Etnea a meno di dieci chilometri di raggio dai comuni di Milo, Sant’Alfio, Giarre, Riposto, Mascali, Trecastagni, Viagrande, Aci Sant’Antonio e Acireale.

Non risultano danni a persone e cose.

Segnalazioni INGV: Al servizio “Hai sentito il terremoto” non sono giunte segnalazioni al momento in cui scriviamo.