Scossa di Terremoto oggi M3.6 ad Amatrice (Rieti). Sisma nel Lazio il 1 luglio 2017

Una forte scossa di terremoto di magnitudo 3.6 della scala Richter è stata registrata stasera nel Lazio, in provincia di Rieti con epicentro a 3 km a Nord Est dal centro di Amatrice. Leggi tutto “Scossa di Terremoto oggi M3.6 ad Amatrice (Rieti). Sisma nel Lazio il 1 luglio 2017”

Scossa di Terremoto oggi 3.9 a Cittareale (Rieti). Sisma nel Lazio il 30 giugno 2017

Ancora una forte scossa a Cittareale in provincia di Rieti. Questa notte è stata registrata una scossa di terremoto di magnitudo 3.9 alle 02:25:17 del 30 giugno 2017 con epicentro a Cittareale in provincia di Rieti, nel Lazio e una profondità di 12 km. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha localizzato l’epicentro a 4 km da Cittareale (Rieti), a 12 km da Montereale (L’Aquila), a 18 da Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) e 19 da Cascia (Perugia). Nella stessa zona era stata registrata ieri sera una scossa di magnitudo pari a 3.5.
Non si segnalano danni a persone e cose

Aggiornamento 29 giugno. Una scossa di terremoto di magnitudo 3.5 gradi della scala Richter è stata registrata stasera alle 23:41 a Cittareale, epicentro già interessato da due scosse oggi di cui una di magnitudo superiore a 3 gradi.

Secondo quarto riportato dall’Ingv la scossa di stasera ha avuto un ipocentro di 11 km.

Le scosse di ieri mattina. Una scossa di terremoto di magnitudo 3.1 della scala Richter è stata registrata ieri mattina nel Lazio, in provincia di Rieti con epicentro a 5 km a Est dal centro di Cittareale. Leggi tutto “Scossa di Terremoto oggi 3.9 a Cittareale (Rieti). Sisma nel Lazio il 30 giugno 2017”

Scandalo Cotral. Falsa manutenzione autobus: un arresto e 50 indagati tra imprenditori e dipendenti

Sono 50 gli indagati nello scandalo Cotral, l’azienda regionale dei trasporti del Lazio, nell’ambito dell’indagine della Guardia di Finanza che ha portato alla luce le false manutenzioni agli autobus arrecando gravi rischi sia ai cittadini che usufruivano del servizio di trasporto che alla sicurezza pubblica dei trasporti. Leggi tutto “Scandalo Cotral. Falsa manutenzione autobus: un arresto e 50 indagati tra imprenditori e dipendenti”

Terremoto a Frosinone. Due scosse 2.2 e 2.1 nel Lazio venerdì 11 marzo 2016

Frosinone, 11 marzo 2016 – Due scosse di terremoto di magnitudo 2.2 e 2.1 gradi della scala Richter sono state registrate oggi nel Lazio in provincia di Frosinone non lontano da Cassino.

L’evento sismico di maggiore intensità è stato rilevato dai sismografi dell’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) stamattina, venerdì 11 marzo 2016 alle 12:26:31 ora italiana ad una profondità (ipocentro) di 9 km.

Epicentro e comuni coinvolti – L’epicentro è stato individuato alle coordinate 41.54, 13.8 a 68 Km a Nord Ovest di Caserta nel territorio di Terelle a meno di dieci chilometri di raggio dai comuni di Belmonte Castello, Villa Santa Lucia, Sant’Elia Fiumerapido, Cassino, Piedimonte San Germano, Villa Latina, Atina, Vallerotonda, Castrocielo, Colle San Magno e Aquino.

Alla prima scossa ne ha fatto seguito una seconda quattro minuti circa dopo, alle 12:30:36 ad una profondità di 10 km, con epicentro nella stessa zona.

Segnalazioni INGV: Al servizio “Hai sentito il terremoto” non sono giunte segnalazioni al momento in cui scriviamo.

Maltempo. Allerta meteo nel Lazio e a Roma

Roma, 23 settembre 2015 – Oggi è allerta meteo sul Lazio e Roma. A diffondere l’allerta per maltempo è la protezione civile regionale del Lazio che con una nota fa sapere che:

[easy_ad_inject_1]

“A seguito dell’allertamento del sistema di Protezione Civile Regionale, si comunica che dalla tarda mattinata di domani, mercoledì 23 settembre, e per le successive 12-18 ore, si prevedono sul Lazio precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, locali grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento”.

Si tratta dunque di criticità gialla: “Sulla base dei fenomeni previsti, il Centro Funzionale Regionale ha valutato una Criticità codice giallo per rischio idrogeologico localizzato su tutte le Zone di Allerta della Regione” si legge.

Per ogni emergenza i cittadini possono rivolgersi al numero 803.555 che fa capo alla Sala Operativa della Regione Lazio.

[easy_ad_inject_2]

Zingaretti al San Camillo visita i cantieri dei lavori per il Giubileo: centro dialisi più grande del Lazio

Roma, 17 settembre 2015 – Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, stamattina ha visitato i cantieri dei lavori in vista del Giubileo Straordinario della Misericordia, indetto da Papa Francesco, in corso all’Ospedale San Camillo di Roma che presto diventerà il centro dialisi più grande del Lazio.

[easy_ad_inject_1]Il nuovo centro dialisi, moderno e all’avanguardia su tutti i fronti, è già attivo per i primi 22 posti e molto presto saranno a disposizione dei pazienti che devono sottoporsi a dialisi altri 19 posti. Continuano incessantemente anche i lavori di ristrutturazione del pronto soccorso per il Giubileo, in vista del quale si prevede anche un aumento del personale di ben 104 unità, tra cui 20 a tempo indeterminato, di cui 5 dirigenti e 15 operatori sanitari e 84 persone a tempo determinato di cui 24 dirigenti e 60 operatori sanitari.

“Era ed è giusto visitare i cantieri e raccontare cosa sta succedendo perché dopo il San Giovanni possiamo dire che anche al San Camillo stiamo voltando pagina. I direttori e il personale sanitario stanno facendo un miracolo negli ospedali di Roma, perché aprire e chiudere 12 cantieri così complessi è stato possibile solo grazie alla grande dedizione degli operatori”

ha dichiarato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti mentre visitava il reparto di dialisi e il cantiere del pronto soccorso dell’Ospedale San Camillo di Roma.

La Regione Lazio, in vista del Giubileo straordinario, ha investito in totale 3,7 milioni di euro, di cui  2,5 milioni per l’ammodernamento tecnologico e le apparecchiature delle sale operatorie, del pronto soccorso e della rianimazione, 200mila euro per i lavori di adeguamento strutturale del Pronto Soccorso e 1 milione di euro per la realizzazione di nuovi 20 posti letto di Rianimazione.

[easy_ad_inject_2]

Lazio-Bologna 2-1. Biglia infortunato. Parolo: “dovevamo essere più cinici”

Roma, 23 agosto 2015 – La Lazio ha conquistato i tre punti nell’anticipo di campionato di Serie A battendo il Bologna di Delio Rossi per 2-1 grazie al gol di Biglia al 17′ su tiro di Basta, Keita sbaglia il controllo servendo proprio Biglia che di piatto non lascia scampo a Mirante.

[easy_ad_inject_1] Il raddoppio per la Lazio di Pioli arriva al 23′ con rete di Kishna: Traversone di Candreva, Kishna ha tempo e spazio per controllare a centro area e di sinistro trova l’angolino, imparabile per Mirante. Il Bologna accorcia al 43’con gol di Mancosu che su assist millimetrico di Brienza, in velocità brucia Radu e di sinistro piazza il pallone sotto la traversa.

Tuttavia non è gioia completa per i biancocelesti a causa dell’infortunio occorso a Biglia nei primi minuti della ripresa. Le prime indicazioni parlano di uno stiramento al polpaccio destro che significa non poter giocare la partita di ritorno dei play-off di Champions League di mercoledì in casa del Bayern.

“Ci siamo complicati da soli la vita. Dovevamo chiudere prima ed essere più cinici”: così Parolo.

Classifica provvisoria Serie A dopo Lazio-Bologna: Lazio 3, Hellas Verona 1, Roma 1, Atalanta 0, Bologna 0, Carpi 0, Chievo Verona 0, Empoli 0, Fiorentina 0, Frosinone 0, Genoa 0, Inter 0, Juventus 0, Milan 0, Napoli 0, Palermo 0, Sampdoria 0, Sassuolo 0, Torino 0, Udinese 0.

[easy_ad_inject_2]

Supercoppa Italiana: Juventus-Lazio 2-0. Lega Serie A: Riprese scadenti? “colpa dei cinesi di Shanghai TV”

Shanghai (Cina), 9 agsoto 2015 – la Juventus ha conquistato a Shangai in Cina la Supercoppa Italiana 2015, tra la Juventus, battendo la Lazio per 2-0 e aggiudicandosi il primo trofeo ufficiale che segna l’inizio della nuova stagione calcistica

[easy_ad_inject_1] Ha arbitrato il gioco il signor Banti con gli assistenti Cariolato e Meli, gli addizionali Rocchi e Tagliavento, il quarto Damato, con Musolino di riserva.

I gol: al 24′ del secondo tempo: su cross dalla destra di Sturaro, Mandzukic salta al centro dell’area fra due difensori e insacca con un colpo di testa.
Al 28′ del secondo tempo: davanti alla sua porta, Onazi serve malamente all’indietro di testa un pallone spiovente che finisce sui piedi di Pogba; il francese, nella zona sinistra dell’area, serve Dybala piazzato centralmente che con un gran tiro al volo non lascia scampo a Marchetti.

Le pagelle: Juventus (3-5-2): Buffon 6.5, Barzagli 6, Bonucci 7, Caceres 6, Lichtsteiner 6.5, Pogba 7.5, Marchisio 7, Sturaro 7 (45′ st Pereyra s.v.), Evra 6, Mandzukic 7 (35′ st Llorente s.v. ), Coman 6 (16′ st Dybala 7). (25 Neto, 34 Rubinho, 2 Isla, 20 Padoin, 42 Parodi, 24 Rugani, 43 Tello, 40 Vitale, 7 Zaza). All.: Allegri 7.
Lazio (4-3-3):
Marchetti 5.5, Basta 5, De Vrij 5, Gentiletti 5, Radu 6, Cataldi 6 (30′ st Kishna s.v.), Biglia 6, Onazi 5, Felipe Anderson 5 (42′ st Morrison s.v.), Klose 5 (17′ st Djordjevic 5), Candreva 6. (99 Berisha, 55 Guerrieri, 33 Mauricio, 4 Gabarron, 2 Hoedt, 14 Keita, 29 Konko, 21 Milinkovic-Savic, 70 Oikonomidis). All.: Pioli 6.
Arbitro:
Banti di Livorno 6. Reti: nel st 24′ Mandzukic, 28′ Dybala. Angoli: 1-0 per la Lazio. Recupero: 0′ e 4′. Ammoniti: nessuno. Spettatori: 70.000

Allegri:”Gara di carattere” – Soddisfatto il tecnico della Juventus che ha dichiarato: “Sono contento per il successo, soprattutto per i ragazzi che si sono adattati alle pessime condizioni del terreno di gioco. Serviva una gara di carattere, era importante partire bene. Servirà tempo per far crescere questo gruppo, abbiamo tanti ragazzi nuovi. Abbiamo fatto buoni acquisti, ora il mercato è ancora aperto e la società valuterà se ci sarà possibilità di fare altro. Servono intanto giocatori da Juventus, poi valuteremo le qualità e le caratteristiche che hanno per costruire una Juve che possa avere futuro per i prossimi 4-5 anni, altrimenti rimarremo con quelli attuali. Abbiamo qualche giorno per prepararci al campionato, credo che sia stato fatto un ottimo lavoro da parte dello staff”.

Polemiche per la diretta RAI: Una partita sbiadita e con collegamento satellitare non all’altezza delle importanti sfide calcistiche internazionali ha fatto arrabbiare non poco i tifosi che hanno seguito la diretta sulla televisione del servizio pubblico.

Il telecronista Alberto Rimedio più volte imbarazzato, accortosi del problema si è più volte scusato con i telespettatori per le riprese disastrose attribuite ai partner cinesi.
La RAI con una nota ufficiale ha poi precisato:

“In merito alla finale di supercoppa italiana a Shanghai tra Juventus e Lazio, la Rai precisa che la Lega Calcio ha tenuto per sé i diritti di ripresa e regia dell’evento. La Rai aveva unicamente i diritti di messa in onda e rinnova le scuse ai telespettatori”.

Anche la Lega Calcio di Serie A ha diffuso una nota nella quale si legge:

“In relazione alla qualita’ delle immagini televisive della Supercoppa TIM 2015, la Lega Serie A precisa che la produzione e la regia televisiva dell’evento, come in tutte le precedenti edizioni in Cina, sono state fornite dalla UVS Co.LTD, societa’ cinese licenziataria dell’organizzazione della competizione, che le ha appaltate all’emittente locale Shanghai TV”.

 

[easy_ad_inject_2]

Risultati sorteggi preliminari di Champions League. Lazio contro Bayer Leverkusen in casa

Milano, 7 luglio 2015 – Si sono svolti i sorteggi per i preliminari di Champions League a Nyon in Svizzera oggi 7 agosto.

[easy_ad_inject_1] L’attesa era tutta per la Lazio in quanto Juventus e Roma sono già qualificate alla fase a gironi, il cui sorteggio ci sarà il 27 Agosto a Montecarlo.

Secondo il responso dell’urna incontrerà il Bayer Leverkusen nella partita di andata all’Olimpico di roma per gli spareggi. Soddisfatto Pioli che ha scongiurato il rischio di incontrare il Manchester o il Valencia ritenuti sulla carta meno abbordabili.

L’urna di Nyon ha decretato il seguente calendario degli spareggi di champions league 2015-2016 previsti nel turno di andata il 18-19 Agosto, e in quello di ritorno il 25-26 Agosto 2015.

Lazio-Bayer Leverkusen, Manchester United-Brugge, Valencia-Monaco, Sporting Lisbona-Cska Mosca, Rapid Vienna-Shakhtar Donetsk.
[easy_ad_inject_2]

Sanità. Regione Lazio avvia piano triennale per la stabilizzazione dei precari

Roma, 17 luglio 2015 – Buone notizie per medici, infermieri e tecnici che da oltre dieci anni lavorano in condizioni di precariato con contratti a tempo determinato nella Sanità del Lazio. “Un passaggio storico per la stabilizzazione dei precari”, così ha definito il governatore Nicola Zingaretti, il protocollo firmato dalla Regione Lazio con le principali organizzazioni che porterà gradualmente alla stabilizzazione del personale sanitario.

[easy_ad_inject_1]Entro il 2015 sarà, dunque, avviato un piano triennale che porterà alla stabilizzazione dei precari della sanità della Regione Lazio. Il provvedimento, rivolto ai lavoratori con contratto di lavoro a tempo determinato, si pone l’obiettivo di eliminare, sempre nel rispetto dei limiti imposti dal Piano di rientro, la piaga del lavoro precario nelle strutture della sanità laziale.

“Siamo ad un passaggio storico. Dopo aver ridefinito un quadro programmatorio certo e condiviso per governare la sanità del Lazio anche nei prossimi anni e aver nello stesso tempo risanato i conti, possiamo oggi programmare la fine del precariato per le migliaia di medici, infermieri, tecnici che lavorano anche da dieci e più anni con contratti a tempo determinato nella nostra sanità. Si tratta di migliaia di persone a cui oggi diamo una concreta speranza di stabilizzazione indicando tempi e modi del processo che si avvia con questo protocollo. E’ una bella notizia”

ha detto Nicola Zingaretti.

Il percorso per la stabilizzazione dei precari coprirà tre anni, durante i quali gli attuali contratti a tempo determinato saranno prorogati fino al 2018 e non di anno in anno come si è fatto in passato, ciò per consentire una progressiva e piena attuazione del piano di assunzione dei lavoratori della sanità in condizioni di precariato da ormai troppi anni.

Il piano triennale per la stabilizzazione dei precari della sanità nel Lazio è in linea con quanto previsto dai programmi operativi 2013-2015 che hanno permesso alla Regione Lazio, in questi due anni, di uscire dal deficit della sanità. In questa fase – spiega in una nota la Regione – le diverse aziende sanitarie sono impegnate a definire la propria dotazione organica, in conseguenza degli atti aziendali adottati dei mesi scorsi.

[easy_ad_inject_2]