Tarquinia, la scuola canta Fabrizio De André

Tarquinia

Tarquinia, 29 gennaio 2015 – Debutto musicale e poetico per la neonata associazione Amici del Cardarelli, all’insegna della passione per Fabrizio De André: sabato 31 gennaio 2015, alle ore 17:30, nella suggestiva cornice della Chiesa di Santa Maria in Castello, alcuni studenti dell’IIS “Vincenzo Cardarelli” accompagneranno il pubblico Sulla cattiva strada, in un viaggio tra poesia, musica e letteratura, che ripercorrerà, attraverso una selezione di canzoni di De André, l’intenso e fecondo rapporto tra il grande cantautore genovese e la letteratura italiana e internazionale.
Gli studenti, molti dei quali allievi dell’Accademia Tarquinia Musica, esibiranno il proprio talento artistico interpretando De Andrè, con il canto e gli strumenti. La direzione musicale è affidata a Gabriele Ripa, ex studente del liceo classico del Cardarelli e ora studente in pianoforte al conservatorio “Santa Cecilia” di Roma.

A narrare l’itinerario poetico e letterario tra una canzone e l’altra sarà la professoressa Manuela Nardella, docente di lettere dell’Istituto, che così commenta l’iniziativa: «Questa serata nasce con l’obiettivo di raccogliere fondi per il Primo Certame Nazionale Cardarelliano, che la nostra scuola ha istituito quest’anno e che si svolgerà dal 16 al 18 aprile. Fabrizio De André, che peraltro è legato a Vincenzo Cardarelli da invisibili fili, i quali saranno svelati nel corso del nostro spettacolo, è un cantautore che, a quindici anni dalla sua scomparsa, continua ad emozionare e a costituire un importante riferimento culturale ed etico anche per le nuove generazioni. Da insegnante resto sempre sorpresa nello scoprire quanti miei studenti non solo conoscano a fondo, ma amino e apprezzino un artista anagraficamente e generazionalmente distante da loro, eppure così vivo e presente in loro con il suo universale messaggio di profonda umanità. Il titolo della serata, Sulla cattiva strada, preso in prestito da De André, vuole provocatoriamente riportare l’attenzione sul cammino della poesia, su quella strada oggi apparentemente dimenticata e disconosciuta, ma di cui il mondo ha più che mai bisogno, e che, posso testimoniarlo col mio lavoro, sa ancora affascinare e nutrire l’animo dei giovani».

«Devo ringraziare la professoressa Nardella e il presidente dell’Associazione Amici del Cardarelli Francesco Franzese per aver promosso la realizzazione di questa serata. – afferma la dirigente scolastica del Cardarelli Laura Piroli – Ho avuto il piacere di assistere alle prove, e vedere assieme sedici ragazzi, studenti ed ex studenti, uniti dalla passione per la musica mi ha riempito di gioia e di orgoglio. Mi auguro che in molti, sabato prossimo, possano emozionarsi come me nel sentirli esprimersi e nel vederli comunicare non attraverso le parole ma con le note dei loro strumenti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *