Tav Torino-Lione. Fondi garantiti con emendamento ddl Stabilità

Domani riprende l’udienza per i quattro NoTAV accusati di terrorismo

Torino, 10 dicembre 2015 – La linea di alta velocità TAV Torino-Lione ha i fondi garantiti dal governo.

[easy_ad_inject_1]Ciò è possibile grazie ad un emendamento presentato dal governo al ddl di Stabilità attualmente all’esame della commissione Bilancio della Camera dei Deputati.

L’emendamento assicura la “continuità dei finanziamenti precedentemente assegnati per la realizzazione della Tav” e “la quota nazionale di cofinanziamento” per integrare i fondi dell’Unione europea. La norma “autorizza il trasferimento a Ferrovie degli stanziamenti precedentemente destinati a Rete ferroviaria italiana” per la Tav.

La ferrovia Torino–Lione è un progetto finalizzato alla realizzazione di una nuova linea ferroviaria internazionale di 235 km ad alta velocità-alta capacità rivolta al trasporto merci e passeggeri fra Torino e Lione, che affiancherebbe la linea storica esistente fra le due città.

Intanto i NoTav domani mattina alle 9 terranno un presidio davanti agli ingressi dell’aula di giustizia, al carcere Lorusso e Cotugno in concomitanza con il via al processo d’appello per Chiara, Claudio, Niccolò e Mattia accusati di terrorismo dalla procura di Torino.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *