Crollo palazzina a Tenerife: due italiani morti a Los Cristianos. Diffuse le loro identità

Tenerife (Spagna), 17 aprile 2016 – Tra i sei morti accertati nel crollo della palazzina avvenuto giovedì a Los Cristianos di Tenerife, Canarie, ci sono anche i due italiani (una donna e un uomo) dati prima per dispersi. Lo hanno comunicato fonti del Municipio di Airona, sotto cui ricade la località della sciagura.

Le vittime, non sono ancora state identificate dalle famiglie. Secondo quanto si apprende dal Messaggero si tratta dei corpi di Alessandro Locatelli, 54 anni, di Giaveno (Torino), e Graziella Fagnoli, 77 anni, di Forlì, estratti dalle macerie nella notte dai soccorritori spagnoli. Il loro riconoscimento ufficiale da parte dei familiari, però, non è ancora avvenuto perché quasi tutte le salme sono irriconoscibili e potrebbero essere necessari gli esami del dna.

Con i due italiani sono morte altre cinque persone e ne sono rimaste ferite tre, tra cui Daniele Mercadante, campano di 28 anni.

Oltre ai due italiani, altrettanti gli spagnoli rimasti uccisi, tra cui l’unica di cui sono state fornite le generalità, Flor Gonzalez di 70 anni. A questi vanno aggiunte una donna marocchina e una finlandese.

Nella giornata di venerdì la Farnesina aveva comunicato che i due italiani erano dati per dispersi, aggiungendo che nel crollo era rimasto ferito in modo lieve anche un terzo cittadino italiano.

Il palazzo crollato a Tenerife, per il quale si stanno ancora accertando le cause, era di quattro piani. Al momento ancora non si è compreso quale possa essere stato il motivo che abbia fatto crollare su se stessa la palazzina, intrappolando le persone sotto enormi pezzi di cemento, ma alcuni testimoni parlano di un’esplosione, forse per una fuga di gas, prima che tutto venisse giù.

Nello stabile risultavano residenti 28 persone. Da un primo bilancio di nove persone disperse, il loro numero si è ridotto a cinque. Quattro di loro sono stati infatti contattati dalle autorità del posto ed è stato accertato che non si trovavano nella palazzina quando è avvenuto il crollo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *