Terremoto, Renzi: “Ricostruire senza speculatori”. E la terra trema: 3.3 tra Accumoli e Arquata del Tronto

terremoto oggi

Ad una settimana dal devastante terremoto del Centro Italia si trovano ancora corpi sotto le macerie e intanto si parla di ricostruzione con i soliti balletti politici e polemiche su chi deve sovrintenderla. Intanto non si arresta lo sciame sismico e prima di mezzogiorno si è registrata ancora una scossa 3.3 tra Amatrice e Arquata del Tronto.

Ricostruzione significa soldi, appalti, tanto lavoro e tante imprese interessate, ma anche il rischio che tanti speculatori si possano inserire in quello che da alcuni può essere considerato puro e semplice business.

Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi rassicura: “Ricostruire senza speculatori” – “Il paese lo ricostruiamo, pezzo per pezzo, ma lo ricostruiamo” ha detto il premier martedì prima di lasciare Amatrice, e dopo aver portato il suo personale conforto e quello del governo che rappresenta ai familiari delle vittime del terremoto. “Faremo di tutto per controllare che non ci siano speculatori sul terremoto” ha promesso Renzi rispondendo a chi lo esortava a ‘non permettere stavolta a nessuno di arricchirsi con la ricostruzione’. Ma quando non si parlerà più di terremoto, quando i giornali saranno pieni di altre notizie, si continuerà a lavorare per le zone colpite dal sisma? Renzi rivolgendosi ai volontari non ha dubbi: “Saremo qui anche a telecacamere spente”.

Intanto ancora un corpo esce dalle macerie dell’Hotel Roma – E’ stato recuperato nelle ultime ore dai Vigili del Fuoco il corpo della sesta vittima sotto le macerie dell’hotel Roma, ad Amatrice, in provincia di Rieti, il Paese che insieme ad Accumoli ha pagato il maggiore tributo di sangue per questo sisma. Il corpo era stato individuato nei giorni scorsi all’interno di una delle camere crollate.

Nuova scossa 3.3 in provincia di Perugia- Un nuovo terremoto di magnitudo 3.3 della scala Richter è stato registrato in Umbria in provincia di Perugia mercoledì 31 agosto 2016 alle 11:46:16 ad una profondità (ipocentro) di 11km.

L’epicentro del terremoto è stato localizzato alle coordinate 42.76, 13.18  a 44 Km a Ovest di Teramo nella zona di Norcia a meno di 10 km da Accumoli (Rieti) e Arquata del Tronto (Ascoli Piceno).

La terra non smette di tremare – La sismologia non risponde ai tempi della politica né tanto meno a quelli della pietà per gli esseri umani sofferenti. Mentre si parla di ricostruzione e mentre escono ancora corpi senza vita dalle macerie, continua lo sciame sismico nel centro Italia. Secondo la Rete sismica nazionale dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, dopo il terremoto di magnitudo 6 registrato alle 3.36 del 24 agosto, sono state registrate complessivamente 3.001 scosse sismiche.
Dalle 18 di ieri gli eventi sismici di magnitudo superiore a 3 sono stati tre (tutti di magnitudo 3.1) localizzati in provincia di Ascoli Piceno, L’Aquila e Perugia.

 

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *