Terremoto a Roma. Tre scosse a Fonte Nuova. Sciame sismico nel Lazio il 2 marzo 2016

Stamattina scossa 2.5 e nel pomeriggio altre due scosse 2.2 e 2.0 gradi della scala richter: tutte con epicentro a Fonte Nuova in provincia di Roma. Sotto i commenti e le testimonianze.

Roma, 2 marzo 2016 – Ancora due scosse di terremoto di magnitudo 2.2 e 2.0 gradi della scala Richter, sono stati registrati oggi nel Lazio in provincia di Roma dopo la scossa 2.5 registrata questa mattina.

L’evento sismico di maggiore intensità registrato nel pomeriggio (2.2) è stato rilevato dai sismografi dell’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) nel pomeriggio di oggi, mercoledì 2 marzo 2016 alle 17:53:51 ora italiana ad una profondità (ipocentro) di 10 km.

L’epicentro è stato individuato alle coordinate 41.95, 12.62 a 10 Km a Sud Ovest di Guidonia Montecelio, nel territorio di Fonte Nuova a meno di dieci chilometri di raggio dai comuni di Guidonia Montecelio e Mentana.

Una seconda scossa di terremoto di magnitudo 2.0 ha fatto seguito alle 17:56:37 ad un profondità di 8 chilometri registrato nella stessa zona.
Si ricorda che questa mattina alle 07:12 è stata registrata la scossa con la massima magnitudo, 2.5 gradi della scala richter ed una prodondità di 10 chilometri nella stessa zona.

Lo sciame sismico in provincia di Roma.

Sono di seguito indicate le scosse registrate in provincia di Roma oggi: si indica la data, l’ora, la magnitudo, la provincia, la profondità e le coordinate dell’epicentro.
2016-03-02 17:56:37 2.0 Roma 8 41.94 12.62
2016-03-02 17:53:51 2.2 Roma 10 41.95 12.62
2016-03-02 07:12:33 2.5 Roma 10 41.95 12.64

Non risultano danni a persone e cose.

Segnalazioni INGV: Al servizio “Hai sentito il terremoto” sono giunte 176 segnalazioni al momento in cui scriviamo in particolare da Roma città.

 E voi l’avete sentito? Lasciate un commento o una testimonianza nel box sotto. 

2 pensieri riguardo “Terremoto a Roma. Tre scosse a Fonte Nuova. Sciame sismico nel Lazio il 2 marzo 2016”

  1. Ero a 10 km di distanza nel mio letto svegliato da un minuto, ancora con gli occhi chiusi ho sentito come se un qualcosa fosse caduto sul mio letto,allora una volta aperti gli occhi ho notato di come non fosse caduto nulla e fù così che ebbi un primo sospetto ma una volta alzato sono subito balzato in salone per costatare l’oscillazione dei lampadari, ma questi non producevano nessun movimento seguito a scosse sismiche, alla fine mentre ero sull’autobus sentivo le altre persone che parlavano di come la mia teoria fosse esatta.

    1. è dal 26 febbraio che si sentono dei boati nel sottosuolo, cioè delle scosse secche e brevi, quelle di oggi spero che siano state le più forti e che il tutto vada a scemare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *