Terremoto oggi 3 febbraio a Macerata, nelle Marche. Due scosse magnitudo 4.0 e 4.2, Ingv: continua a tremare la terra nel centro Italia

terremoto macerata ingv

Due scosse di terremoto oggi 3 febbraio 2017 a Macerata nelle Marche. La terra ha tremato di nuovo stanotte nel centro Italia. Tra le tante scosse di terremoto rilevate dai sismografi dell’Ingv quelle più forti sono state di magnitudo 4.0 e 4.2, con epicentro a Monte Cavallo, in provincia di Macerata.

Secondo quanto rilevato dai sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, INGV, la prima scossa di terremoto è stata registrata nella notte di oggi, venerdì 3 febbraio 2017, alle 04:47:55 ora italiana ad una profondità (ipocentro) di 6 km. La seconda forte scossa di terremoto è stata registrata dai sismografi dell’Ingv circa uhn’ora dopo, alle 05:10:05 ora italiana ad una profondità (ipocentro) di 6 km

L’epicentro delle due scosse di terremoto è stato individuato alle coordinate 42.99, 13.02, a 26 Km a Est di Foligno, con epicentro a Monte Cavallo, in provincia di Macerata, a meno di dieci chilometri di raggio dai comuni di Pieve Torina, Fiordimonte e Visso.

A queste due scosse di terremoto più intense, ben avvertite dalla popolazione ma che non hanno causato ulteriori danni a cose o persone, sono continuati a seguire nel corso di tutta la giornata altri eventi sismici anche se di entità più lieve. Tra le più intense, segnaliamo le scosse di terremoto di magnitudo 3.8 registrata alle 6.40 sempre nella stessa zona, e quella di magnitudo 3.4 rilevata alle 17:08:25 di oggi pomeriggio, entrambe con epicentro a Monte Cavallo.

“La sequenza sismica continua a essere attiva anche nella parte settentrionale tra le province di Macerata e Perugia e questa notte in quell’area si sono verificati 5 terremoti di magnitudo compresa tra 3.0 e 4.0 e 2 di magnitudo maggiore di 4.0, avvenuti alle ore 04:47 italiane (Mw 4.0) e alle ore 05.10 italiane (Mw 4.2). Alle 11 di questa mattina (3 febbraio) il numero di eventi della sequenza sismica in Italia centrale, dal 24 agosto 2016, ha superato i 52.700 . Rispetto all’ultimo aggiornamento del 23 gennaio alle ore 11:00, sono stati localizzati dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV, 13 eventi di magnitudo compresa tra 3.0 e 4.0, concentrati prevalentemente nella parte settentrionale tra le province di Macerata e Perugia e nell’area a sud tra le province dell’Aquila e Rieti” comunica l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia sul sito istituzionale.

E voi l’avete avvertito? Scrivete un commento sotto.

Risorse utili e approfondimenti:
Cosa fare in caso di terremoto

Autore: Mena Cirillo

Appassionata di divulgazione dal 2001 al 2009 ho collaborato con la testata giornalistica Salus.it e dal 2009 al 2011 con Italia News.
Per contattarmi: notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *