You are here
Home > Esteri > Terrorismo. 7 arresti a Bruxelles. Arresto anche negli Stati Uniti

Terrorismo. 7 arresti a Bruxelles. Arresto anche negli Stati Uniti

Fallback Image

Bruxelles, 31 dicembre 2015 – Il sindaco della città belga ha disposto il divieto di ogni tipo di fuochi d’artificio e dunque non ci sarà nemmeno il tradizionale spettacolo di fuochi d’artificio e festeggiamenti in piazza per la notte di Capodanno.

La drastica decisione è stata presa per l’allerta terrorismo, sempre alta in particolare proprio in Belgio dove qualche giorno fa sono stati effettuati due arresti per minacce di attentati.

“E’ meglio non prendere rischi”, ha dichiarato il sindaco Yvan Mayeur.

Solidarietà è stata espressa dal primo ministro belga Charles Michel che ritiene la decisione del sindaco di Bruxelles “una decisione delicata e difficile”.

Solo due giorni fa la polizia belga ha arrestato due persone ritenute artefici di un complotto per attentati da compiere la sera di San Silvestro in “luoghi emblematici” di Bruxelles.

Attacchi terroristici a Parigi: decimo arresto a Bruxelles – La polizia di Bruxelles ha arrestato una persona, la decima dall’inizio delle inchieste sugli attacchi di Parigi il tragico venerdì 13 novembre dove morirono 130 persone.

Secondo quanto anticipato dalla “La Libre on line”, si tratterebbe di un certo Ayoub B., un belga di 33 anni. Per lui l’accusa è di “omicidi terroristici e partecipazione alle attività di un gruppo terroristico”.
Nelle perquisizioni sarebbero state sequestrate una decina di GSM che sono attualmente esaminati dagli inquirenti. Non sono state trovate armi né esplosivi. Tra 5 giorni il tribunale di Bruxelles deciderà sulla eventuale conferma dell’arresto.

Altri sette arresti a Bruxelles nel pomeriggio:  Altri sei sospetti terroristi sono stati tratti in arresto dalla polizia belga nel corso di alcune perquisizioni in diverse abitazioni a Bruxelles, nei quartieri Molenbeek, Anderlecht, Laeken e Sint-Pieters-Leeuw.

I sei fermati apparterrebbero al gruppo dei “Kamikaze Riders”, come i due uomini arrestati ieri e avrebbero avuto in programma attentati a capodanno.

Allerta negli Stati Uniti d’America – Secondo la Cnn ci sarebbero minacce di attacchi jihadisti nelle tre principali città americane, New York, Los Angeles e Washington.

Dal canto suo l’Fbi aumenta la vigilanza e invita i cittadini americani a essere attenti ma afferma di non avere notizie di piani e minacce credibili per un attacco terroristico negli Usa.

La Polizia di New York esclude di avere informazioni su minacce per il Capodanno a New York.

Le autorità degli Stati Uniti d’America seguono tuttavia con attenzione i casi di arresti e gli sviluppi delle indagini sull’Isis in Turchia, Belgio e Indonesia.

Allerta in Damimarca – L’ambasciata italiana a Copenaghen ha allertato i connazionali per il rischio terrorismo.
Nella nota pubblicata sul sito dell’ambasciata a Copenhagen “La Danimarca condivide con l’Europa una esposizione, quantomeno generale, al terrorismo internazionale. Le autorità danesi hanno rafforzato le misure di sicurezza, in particolare in aeroporti e stazioni di trasporto pubblico. Si raccomanda quindi ai connazionali di seguire le indicazioni di queste autorità.
Si consiglia, inoltre, di esercitare particolare attenzione nei luoghi più affollati e di attenersi sempre ad una condotta improntata al buon senso e alla prudenza.”

Arresto negli USA –
Un sospetto sostenitore dello Stato Islamico è stato arrestato negli USA. Lo ha reso noto il ministero della Giustizia americano.
Si tratta di Emanuel Lutchman, 25 anni, che secondo le accuse progettava un attentato contro un ristorante di Rochester, nello Stato di New York, durante i festeggiamenti di Capodanno.

Il giovane è già stato incriminato per complicità con l’Isis, e per aver tentato di fornire un appoggio-chiave al gruppo jihadista.

Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles

Lascia un commento


Top