Tesoretto. Damiano: “estendere gli 80 euro agli incapienti”

Roma, 21 aprile 2015 – Si discute sull’uso del tesoretto emerso dall’ultimo def, sempre che ci sia, e Cesare Damiano, Presidente della XI Commissione Lavoro pubblico e privato della Camera dei Deputati, ha un’idea precisa di come utilizzare quei soldi.

[easy_ad_inject_1] “Se ci sono “tesoretti” utilizziamoli per aggredire la povertà crescente con interventi mirati. Sarei contrario a parlare genericamente di un reddito di cittadinanza che puo’ andare bene per le famiglie segnate da un disagio endemico, con i genitori disoccupati e con i figli a rischio di abbandono scolastico, alle quali bisogna garantire una vita dignitosa”. ha dichiarato in una nota.

“Altra situazione e’ quella caratterizzata dai pensionati “incapienti”, quelli che arrivano al massimo ai 600 euro al mese e che sono quasi sei milioni di cittadini ai quali, ad esempio, andrebbe gradualmente esteso l’aumento degli 80 euro gia’ erogato ai lavoratori dipendenti”. Ha aggiunto.

“Infine – conclude Damiano – l’area della nuova povertà può essere ridotta se consentiamo, introducendo un criterio di flessibilità nel sistema pensionistico, l’uscita dal lavoro a partire dai 62 anni con 35 di contributi ed una lieve penalizzazione dell’assegno pensionistico”.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l’autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore..
Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *