Strage Rapido 904. Totò Riina assolto dalla Corte d’Assise di Firenze

Firenze,14 aprile 2015 – Totò Riina è stato assolto con sentenza della Corte d’Assise di Firenze dall’accusa di essere il mandante della strage del treno Rapido 904 del 23 dicembre 1984.

Manca dunque un responsabile per la strage del Rapido 904, ricordata anche come strage di Natale, l’attentato dinamitardo avvenuto il 23 dicembre 1984 presso la Grande galleria dell’Appennino, in località Vernio, ai danni del treno rapido n. 904, proveniente da Napoli e diretto a Milano. Ancora cercano giustizia i 17 morti e 267 feriti della strage.

[easy_ad_inject_1] La strage è avvenuta in un punto maledetto poco distante da dove avvenne un’altra famosa strage, quella dell’Italicus.
Il treno era pieno di viaggiatori che ritornavano a casa o andavano in visita a parenti per le festività. La bomba fu collocato sul treno durante la sosta alla stazione di Firenze Santa Maria Novella.

Il 27 aprile 2011 la Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli emise un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti del boss mafioso Totò Riina, considerato il mandante della strage. Il 25 novembre 2014, si è aperto a Firenze il processo a Totò Riina. L’ipotesi accusatoria era che la strage si inserì in un disegno strategico di Riina per far apparire l’attentato come un fatto politico e come risposta al maxi processo a Cosa Nostra.

I giudici hanno deciso che non è così e Totò Riina nulla centra con la strage.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l’autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore..
Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *