Tragedia a Ramacca (Catania). Carabiniere tenta di sventare furto ma cade e muore

Catania, 10 gennaio 2016 – Un carabiniere è tragicamente morto mentre faceva il suo lavoro. E’ dolore a Ramacca, comune di 10.889 abitanti della città metropolitana di Catania in Sicilia dove è avvenuto il tragico fatto.

A quanto si apprende il carabiniere, Gianluca Sciannaca, appuntato scelto di 41 anni, era con un collega in azione per tentare di sventare un furto in un appartamento.

Secondo una prima ricostruzione il militare avrebbe raggiunto l’ultimo di quattro piani dello stabile, poi avrebbe messo inavvertitamente un piede su un lucernario di vetro che ha ceduto provocando la caduta dell’uomo all’interno della tromba delle scale per dodici metri.

Domani sono previsti i funerali nella chiesa di San Benedetto di Militello Val di Catania. Il corpo è attualmente stato trasferito nella sala mortuaria dell’Ospedale Gravina Santo Pietro di Caltagirone.

Sul caso gli inquirenti mantengono il riserbo più stretto e nulla si conosce dei ladri ai quali il carabiniere stava dando la caccia.

Dolore e sconcerto anche nella caserma dei Carabinieri di Ramacca, dove media locali hanno raccolto testimonianze sul loro sfortunato collega: “Un ragazzo sempre disponibile, simpatico e alla mano, con noi ha sempre avuto il sorriso, parcheggiava la sua auto proprio davanti la Caserma e andava spedito a lavoro” e ancora: “sapere che possono succedere queste cose ci sconvolge. Si va a lavorare, a fare il proprio dovere e si perde la vita, non immagino che dolore stiano provando i genitori e i parenti. Spero che prendano il prima possibile i ladri che inseguiva”.

Gioacchino Alfano, sottosegretario alla Difesa si unisce al dolore della famiglia: “Siamo vicini alla famiglia del carabiniere che, purtroppo, ha perso la vita a Catania nel corso di un sopralluogo dopo una rapina. Un tragico incidente che dimostra come le nostre forze dell’ordine sono costrette ad affrontare mille difficoltà per assicurarci un servizio sempre efficiente. A loro va tutto il nostro rispetto come cittadini e come italiani”, ha detto in un comunicato.

Anche il Capo della Polizia si unisce al cordoglio del comandante generale dell’Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette e ai familiari dell’appuntato scelto, morto “nell’espletamento dei compiti d’istituto finalizzati ogni giorno alla difesa dell’incolumità e della sicurezza dei cittadini italiani”.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *