Tragedia a Serrara Fontana, Ischia. Giovane senza casco perde controllo moto e muore

carabinieri

A meno di ventiquattro ore da una simile tragedia avvenuta a Savonara, un fatale incidente in moto è stato registrato nell’Isola campana di Ischia dove un ventisettenne abruzzese in sella alla sua motocicletta Yamaha 600 Fazer ha cercato di schivare un pedone e si è schiantato contro un muro perdendo la vita.

La vittima si chiamava Giuseppe Mazzilli, 27 anni, di Sant’Omero (Teramo) e residente a Campli.

L’incidente è avvenuto la notte di sabato nel comune ischitano di Serrara Fontana, sulla strada provinciale Cava Grado che collega il borgo di Sant’Angelo alla frazione di Succhivo. una Yamaha 600 Fazer.

Sul posto i carabinieri di Barano d’Ischia e i sanitari del 118. Secondo la ricostruzione degli inquirenti il giovane avrebbe impattato contro il muro laterale della strada dopo aver cercato di schivare un pedone che stava in quel momento attraversando la strada. La ricostruzione sarebbe confermata anche dalle immagini delle videocamere presenti nella zona.

A quanto si apprende il giovane, turista residente in provincia di Teramo, non indossava il casco di protezione obbligatorio. La compagna che viaggiava con lui sarebbe rimasta solo lievemente ferita. Per il giovane invece non c’è stato niente da fare nonostante il trasporto d’urgenza all’ospedale Anna Rizzoli di Ischia dove sono state riscontrate profonde ferite alla testa. Il giovane probabilmente si sarebbe salvato se avesse indossato il casco.

Il pubblico ministero di turno della procura di Napoli ha disposto il trasferimento del corpo del giovane al Policlinico di Napoli, dove sarà effettuata l’autopsia.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *