Tragedia a Verona. Poliziotto in servizio elettorale si spara alla testa. E’ grave

Verona, 1 giugno 2015 – Un poliziotto della Polizia ferroviaria in servizio in un seggio elettorale a Verona ha tentato il suicidio sparandosi un colpo alla testa. E’ accaduto ieri sera dopo le 23 a seggi chiusi e scrutinio in corso presso la scuola elementare ‘Giuliari’, nel quartiere di Borgo Roma. Attualmente è in gravi condizioni in ospedale.
[easy_ad_inject_1] A quanto si apprende da fonti locali, il poliziotto, 44 anni, era uscito dal seggio per recarsi nel cortile dove avrebbe avuto un litigio con la propria compagna al termine del quale avrebbe estratto la pistola di ordinanza e si sarebbe sparato un colpo alla testa.

L’uomo è stato immediatamente soccorso dai sanitari di Verona Emergenza che lo hanno intubato prima di trasferirlo all’ospedale di Borgo Trento in condizioni disperate.

Sul posto si sono recati anche il questore di Verona Danilo Gagliardi, il capo di gabinetto della Prefettura Alessandro Tortorella e il comandante della polizia municipale Luigi Altamura, insieme alla dirigente dell’ufficio elettorale del Comune.

Il Questore ha dichiarato alla stampa locale che “Il cuore batte ancora ma credo che i danni provocati dalla pallottola siano molto seri, anche se non ho ancora parlato con i medici. Credo che alla base del gesto ci siano problematiche di natura familiare e sentimentale. Oltre, al momento, non siamo in grado di dire”.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *