Tragedia familiare ad Agrigento. Imprenditore uccide la moglie e poi si suicida

Agrigento, 10 aprile 2015 – Una tragedia familiare è accaduta ieri sera ad Agrigento dove un uomo, imprenditore di 55 anni ha ucciso la moglie, 48 anni, al culmine di una lite sparando contro di lei diversi colpi di fucile. L’uomo ha poi rivolto l’arma contro se stesso e si è suicidato.

[easy_ad_inject_1] La tragedia si è consumata in una palazzina popolare del quartiere Fontanelle,in via Alessio di Giovanni. A quanto si apprende l’uomo, Giorgio Luparello, era titolare di una piccola impresa di pulizie e nel suo lavoro veniva aiutato dalla moglie, Patrizia Moscato.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Agrigento che hanno ascoltato i figli della coppia e stanno lavorando per ricostruire la vicenda e soprattutto i motivi che hanno cusato l’ennesima tragedia familiare.

I primi rilievi sembrano confermare che l’arma dell’omicidio suicidio sia un fucile calibro 12 in possesso del Luparello.

Secondo quanto si apprende da fonti locali la coppia avrebbe avuto problemi sentimentali ma in realtà gli inquirenti vogliono fare chiarezza e non escludono alcun movente.

Testimoni parlano di due spari. A lanciare l’allarme, inoltre, sarebbe stata la figlia della coppia, ricoverata all’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento per un profondo taglio al viso.

 

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *