Tragedia immigrazione. Marocchino nascosto in valigia muore soffocato

Melilla, 4 agosto 2015 – dopo meno di due mesi ancora un caso di migrante nascosto in una valigia, ma a differenza del caso del bimbo nascosto in un trolley per passare la frontiera a Ceuta e salvato grazie alla scoperta con i raggi x, questa volta il migrante, un marocchino di 27 anni, è morto soffocato.

[easy_ad_inject_1] Secondo le ricostruzioni il migrante si era nascosto in una valigia posta nel bagagliaio della macchina di suo fratello parcheggiata in un traghetto che collega la città di Melilla, enclave spagnola in Marocco, alla città Almeria situata nella Spagna meridionale.

A dare l’allarme è stato proprio il fratello della vittima che durante il viaggio in mare si è accorto che il 27enne non respirava più. Giunti sul posto gli uomini dell’equipaggio del traghetto, il marocchino è stato liberato dal suo nascondiglio e hanno tentato di rianimarlo.

Purtroppo nulla è stato possibile: il giovane era morto. Il fratello è stato arrestato e accusato di omicidio colposo.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *