Tragedia in Messico. Cinque minorenni uccidono bambino di 6 anni per gioco

Chihuaha (Messico), 20 maggio 2015 – Un bimbo di appena sei anni sarebbe stato ucciso “per gioco” da cinque minorenni. La tragedia è stata registra in Messico ieri nella periferia della città di Chihuaha.
A quanto si apprende il bimbo sarebbe stato legato mani e piedi in un gioco di simulazione di un rapimento da parte di cinque minorenni, due ragazze di 13 anni, due ragazzini di 15 anni e un terzo ragazzo di 12.

[easy_ad_inject_1] Christopher Marquez, questo il nome del bimbo ucciso, dopo ore di ricerche compiute da parte delle forze della sicurezza dopo la denuncia di scomparsa, è stato ritrovato cadavere vicino a un ruscello seppellito con la faccia rivolta verso il basso in una fossa.

I cinque ragazzi avrebbero confessato le loro responsabilità nella morte del bimbo. Continuano le indagini dei magistrati messicani che dovranno appurare precisamente le dinamiche e se si sia trattato veramente di un gioco.

Ci sono infatti ancora dei particolari inquietanti da capire: la fossa sarebbe stata scavata dai ragazzi e una delle ragazze avrebbe addirittura accoltellato il corpicino del bimbo occultato, infine, con i resti di un animale morto.
Il procuratore Sergio Ortiz ha commentato alla stampa messicana: “qui non siamo davanti a un caso poliziesco, ma a un caso di decomposizione sociale, di perdita dei valori”.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *