Tragedia migranti. Alfano: fermati due scafisti. Bilancio Onu: 800 morti

Roma, 21 aprile 2015 – “Fermati i due scafisti dell’imbarcazione affondata. Si tratta del comandante tunisino e di un suo assistente, siriano”. Lo afferma in una dichiarazione via Twitter, il ministro dell’Interno Angelino Alfano. Anche il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio,ha confermato che “il procuratore di Catania, Salvi ha assicurato già stasera due arresti”, riferendosi agli scafisti individuati all’interno del gruppo del 27 migranti sbarcati a Catania. “La giustizia italiana funziona”, ha aggiunto il ministro Delrio.

[easy_ad_inject_1] Per i due presunti scafisti arrestati l’accusa è di omicidio colposo plurimo, naufragio e favoreggiamento d’immigrazione clandestina. Si tratta di un comandante tunisino e un assistente siriano che erano alla guida del barcone naufragato al largo di Malta.

I due, ha spiegato il procuratore di Catania Giovanni Salvi, sono stati indicati dai sopravvissuti che erano a bordo della nave Gregoretti e riconosciuti anche dal giovane del Bangladesh ricoverato in ospedale a Catania a cui sono state mostrate delle fotografie.

Intanto l’ONU conferma che il bilancio delle vittime dell’ultimo naufragio nel Mediterraneo è di 800 morti. Lo ha riferito Carlotta Sami, portavoce dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *