Tragedia migranti. Procura di Catania attiva email per dare un nome alle vittime

Roma, 21 aprile 2015 – La procura di Catania, che indaga sulla tragedia degli 800 migranti morti nel naufragio al largo delle coste libiche, ha attivato una apposita casella email per cercare di dare un nome e cognome alle vittime. A comunicarlo è la stessa procura con una nota nella quale si legge:

[easy_ad_inject_1] “Al fine di aiutarci a identificare le vittime del naufragio i congiunti o i conoscenti di coloro che si misero in viaggio possono utilizzare l’indirizzo solo a loro dedicato naufragio.wreck.procura.catania@giustizia.it. Non sarà data risposta a messaggi che non abbiano questa provenienza e questo scopo.”
I migranti naufragati “provengono da diverse Nazioni, tra cui Algeria, Egitto, Somalia, Nigeria, Senegal, Mali, Zambia , Bangladesh, Ghana”.

L’indirizzo mail, precisa la Procura di Catania, è “dedicata” cioè non utilizzabile al di fuori dello scopo di dare indicazioni identificative delle vittime del naufragio.

La speranza della procura è che i tanti parenti delle vittime che attendevano in Europa o che si possono collegare dai Paesi africani possano dare indicazioni sull’indentità delle stesse e poter dare ad essi, se non proprio una degna sepoltura, almeno una identificazione.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *