Truffa all’Inps a Cosenza per 500 mila euro

Guardia di Finanza

Percepire un bell’assegno dall’Inps senza averne diritto è qualcosa di particolarmente ambito da tanti furbetti che spesso, quando puntualmente vengono scoperti, non hanno nemmeno la capacità mentale di provare vergogna per quello che hanno fatto e che dimostrano di essere.

Fortunatamente le forze dell’ordine sono sempre all’erta e indagano continuamente per portare alla luce le truffe allo Stato e assicurare i responsabili alla giustizia, come accaduto a Cosenza dove la Guardia di Finanza di Cosenza ha scoperto una frode all’Inps da mezzo milione di euro. Di questi 500 mila euro, oltre 100mila sono state erogate a titolo di indennità di malattia e disoccupazione, e circa 400 mila euro di contributi pensionistici non versati, per nessuno dei lavoratori dipendenti fantasma.

La truffa era stata resa possibile tramite un’impresa, operante nella zona del La Sila, finita nel mirino delle Fiamme Gialle, che attraverso contratti di lavoro e documentazione falsa, aveva consentito a lavoratori fittizi di percepire emolumenti dell’Istituto di Previdenza Sociale senza averne alcun diritto.

La Guardia di Finanza, dopo serrate indagini, hanno scoperto ben diciassette operai fittizi che sono inevitabilmente stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per truffa e falso.

L’imprenditore a sua volta è stato denunciato anche per omesso versamento dei contributi previdenziali. A quanto si apprende dalla stampa locale l’imprenditore si faceva consegnare dai falsi lavoratori una somma pari ai contributi pensionistici di ciascuno che invece di versarli all’Inps li trasferiva direttamente nelle proprie tasche.

Gli uomini e le donne della Guardia di Finanza di Cosenza stanno continuando ad indagare per portare alla luce altri eventuali falsi lavoratori.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *