You are here
Home > Salute > Tumore al seno: troppo zucchero può aumentare il rischio

Tumore al seno: troppo zucchero può aumentare il rischio

Fallback Image

Houston, Texas (USA), 5 gennaio 2016 – Un’elevata assunzione di zucchero potrebbe essere associata ad un aumento del rischio di sviluppo di cancro al seno che, potenzialmente, potrebbe causare anche metastasi polmonari. Ancora peggio sarebbe l’impatto del fruttosio.

Lo sostiene un recente studio americano condotto presso l’University of Texas MD Anderson Centre e pubblicato sulla prestigiosa rivista “Cancer Research“.

“Abbiamo scoperto che l’assunzione di saccarosio nei topi paragonabile ai livelli di diete occidentali ha portato ad un aumento della crescita del tumore e delle metastasi, rispetto a chi segue una dieta povera di zucchero”

ha detto Peiying Yang, professore presso l’Università del Texas MD Anderson Cancer Center.

Le donne golose sono quindi avvertite. Gli esperti ritengono, infatti, che troppo zucchero non dovrebbe preoccupare solo le possibili conseguenze negative per i denti e il girovita, poiché questo studio avrebbe dimostrato che un’eccessiva assunzione di zucchero e ovviamente dei cibi che lo contengono, il cosiddetto cibo spazzatura o junk food, contribuisce ad elevare il rischio di tumore alla mammella.

Il ricercatore Lorenzo Cohen della University of Texas MD Anderson Cancer Center, uno degli autori della ricerca, ha spiegato che lo studio “ha stabilito che fosse specificatamente il fruttosio contenuto nello zucchero da tavola e nello sciroppo di mais, prodotti onnipresenti all’interno del nostro sistema alimentare, ad essere maggiormente coinvolto in questo legame con lo sviluppo del tumore al seno e delle metastasi polmonari”.

Secondo studi precedenti, almeno i due terzi di tutti i casi di cancro sono dovuti a scelte di vita sbagliati come il fumo, una dieta malsana e la mancanza di esercizio fisico.

Lo zucchero raffinato è uno dei colpevoli. Dalla ricerca è infatti emerso che soprattutto il fruttosio influenza un processo metabolico chiamato 12-LOX e un acido grasso correlato chiamato 12-HETE.

Lo studio ha rilevato che il 30% dei topi a dieta di amido (povera di zucchero) avevano tumori misurabili dopo sei mesi, mentre il 50-58% dei topi sottoposti ad una dieta arricchita di saccarosio hanno fatto registrare un aumento dei livelli di crescita del tumore alla mammella e delle metastasi quando il cancro si diffonde nell’organismo.

Lo studio ha anche dimostrato che il numero di metastasi polmonari era significativamente più elevato nei topi sottoposti ad una dieta ricca di saccarosio o di fruttosio, rispetto topi a cui veniva somministrato amido.

Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles

Lascia un commento


Top