Tumori. Creato un biochip che individua e rimuove le cellule tumorali

Sidney (Australia), 21 dicembre 2015 – Un team di ricercatori australiani della University of New South Wales di Sydney, guidati dal dottor Majid Warkiani,  ha realizzato un biochip capace di individuare, riconoscendole, le cellule tumorali e rimuoverle. La nuova tecnica per rilevare il cancro sarebbe, dunque, in grado di filtrare il sangue di pazienti affetti da tumore, per rimuovere le cellule cancerose dal corpo, attraverso un meccanismo simile a quello utilizzato per la dialisi.

La rivoluzionaria tecnica, sviluppata dal dottor Majid Warkiani della UNSW’s School of Mechanical and Manufacturing Engineering, sarebbe così precisa da essere in grado di rilevare e rimuovere una “piccola” quantità di cellule tumorali che minacciano di far diffondere il cancro, tra i miliardi di cellule sane presenti in un piccolo campione di sangue.

La tecnica che permette di diagnosticare il cancro ad un decimo del costo delle tecnologie concorrenti, si trova ora in sperimentazione clinica negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Australia, ed è in procinto di essere commercializzata dalla CLEARBRIDGE biomedics.

“E’ una tecnica non invasiva, come una biopsia liquida, che può segnalare la presenza di qualsiasi tipo di tumore solido – come quello del polmone, della mammella, del colon, e così via – senza la necessità di un intervento chirurgico”

ha detto il dottor Warkiani, del Centre for Nanomedicine della UNSW.

Il particolare biochip può essere, inoltre, utilizzato sia per la diagnosi precoce del cancro sia per monitorare la risposta del paziente al trattamento. Ma il potenziale per il nuovo sistema va ben oltre la semplice diagnosi.

“Se riuscissimo a perfezionare il sistema di filtraggio, saremmo in grado di lavare tutto il sangue del paziente malato di cancro, eliminando le cellule pericolose e riciclando il resto del sangue del paziente nel suo sistema. Sarebbe molto simile a quello che avviene nel meccanismo di dialisi per i pazienti renali. Tuttavia, c’è ancora molta strada da fare prima che tutto ciò possa essere concretizzato”

spiega il dottor Warkiani.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *