La pillola anticoncezionale protegge le donne dal tumore all’utero e alle ovaie

Oxford (Regno Unito), 6 agosto 2015 – La pillola anticoncezionale non previene soltanto una gravidanza indesiderata ma proteggerebbe le donne anche da due forme di tumore, quello alle ovaie e all’utero, per decenni dopo che hanno smesso di assumerla, fungendo da anticancro.

[easy_ad_inject_1]E’ quanto emerge da uno studio dell’Università di Oxford, nel regno Unito, secondo cui in questi ultimi 10 anni, l’assunzione della pillola contraccettiva avrebbe impedito circa 200 mila casi di cancro dell’utero nei Paesi ad alto reddito.

Nel 2008, gli epidemiologi della Oxford Univeristy, analizzando i dati di 45 studi che hanno coinvolto circa 100.000 donne, hanno scoperto che l’uso regolare della pillola per 15 anni è in grado di dimezzare il rischio di neoplasia ovarica. La ricerca ha rivelato, inoltre, che la protezione può durare per più di 30 anni dopo che si è smesso di prendere la pillola anticoncezionale.

Le donne di 70 anni che hanno smesso di prendere la pillola in gioventù, oggi stanno ancora godendo della sua protezione, come spiega Valerie Beral, autore principale del nuovo studio sulla pillola e sul tumore all’utero sulla rivista Lancet Oncology.

“Anche le donne che oggi hanno 50 o 60 anni che hanno preso la pillola hanno meno probabilità di ammalarsi di cancro rispetto alle donne che non l’hanno assunta, e maggiore è il periodo di tempo di assunzione, minori le probabilità di malattia. E’ ora di iniziare a dire che questo medicinale non serve solo a prevenire la gravidanza, che è il motivo per cui le persone lo prendono, ma con la sua assunzione si hanno meno probabilità di ammalarsi di cancro rispetto alle donne che non prendono la pillola”

ha detto Valerie Beral.

Da questo nuovo studio è emerso che le donne cha hanno assunto per un tempo più lungo la pillola hanno goduto di una maggiore protezione dal cancro all’endomettrio. I ricercatori ritengono, che grazie all’assunzione della pillola contraccettiva, tra il 1965 e il 2014, sono stati impediti 400.000 casi di cancro endometriale nei paesi ad alto reddito, di cui cui 200.000 solo negli ultimi dieci anni.

I ricercatori hanno esaminato i dati di 36 studi su 27.276 donne con tumore endometriale dal Nord America, Europa, Asia, Australia e Sud Africa, praticamente tutte le prove epidemiologiche mai raccolte sugli effetti dei contraccettivi orali, ed hanno scoperto che ogni cinque anni di uso di contraccettivi orali riduce il rischio di tumore dell’endometrio di circa un quarto.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *