Tumori infantili. Scoperto gene VGLL2 per la diagnosi precoce del rabdomiosarcoma

Padova, 22 febbraio 2016 – Un team di scienziati dell’Azienda ospedaliera di Padova, in collaborazione con il Memorial Sloan Kettering Hospital di New York, negli stati Uniti, ha scoperto un’alterazione genetica di VGLL2 che permette la diagnosi precoce dei tumori infantili, in particolare del rabdomiosarcoma, il più frequente sarcoma che si sviluppa nei bambini, anche sotto l’anno di età.

Il rabdomiosarcoma è uno dei tumori infantili più rari ed aggressivi, difficile da curare, la diagnosi precoce è dunque fondamentale per salvare la vita ai pazienti pediatrici.

“Questa forma di tumore è particolarmente aggressiva in età pediatrica, anche per la difficoltà di utilizzare chemioterapia e radioterapia che potrebbero essere particolarmente tossiche nei bambini molto piccoli”, spiega Gianni Bisogno, della Clinica di Oncoematologia pediatrica di Padova, coautore dello studio.

I ricercatori hanno scoperto che l’alterazione del gene chiamato VGLL2 segnala la presenza di uno specifico sottotipo di rabdomiosarcoma infantile e che permette, dunque, di diagnosticare precocemente il tumore.

I tumori infantili sono difficili da diagnosticare proprio in quanto rari e difficili da curare in quanto spesso si tratta di tumori molto aggressivi. La scoperta permetterà di intervenire molto prima, fornendo una diagnosi precoce di questo tipo di tumori.

Il ruolo del gene VGLL2 – spiega Bisogno – apre la strada a ulteriori ricerche nella comprensione delle neoplasie congenite per mettere a punto terapie geniche mirate in grado di combattere il tumore e salvare la vita a tantissimi bambini.

“L’alterazione genetica che abbiamo identificato, isola un tipo di rabdomiosarcoma a cellule allungate che sembra però essere biologicamente meno aggressivo di altre tipologie del medesimo tipo di neoplasia”, ha detto Gianni Bisogno.

Lo studio è stato pubblicato sull’American Journal of Surgical Pathology.

Autore: Mena Cirillo

Appassionata di divulgazione dal 2001 al 2009 ho collaborato con la testata giornalistica Salus.it e dal 2009 al 2011 con Italia News. Per contattarmi: notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *