Gigi Proietti torna su Rai1 nei panni di Bruno Palmieri con “Una pallottola nel cuore 2”

Roma, 2 aprile 2016 – La prima serie è stata un successo e la seconda ha tutte le premesse per replicarlo. Stiamo parlando della fiction “Una pallottola nel cuore 2”, che vede come protagonista Gigi Proietti nei panni di un giornalista romano di cronaca nera che indaga sui cosiddetti cold case, i casi irrisolti, che andrà in onda, in prima serata, su Rai1, a partire da martedì 5 aprile.

Come ricorderete, dalla precedente serie, Bruno Palmieri ha una pallottola conficcata nel petto che, stavolta, potrebbe mettere in serio pericolo la sua vita. Il regista, Luca Manfredi, anticipa che le quattro puntate della nuova edizione della fiction tratteranno storie molto più coinvolgenti e ci sarà anche un pizzico d’azione.

Accanto a Gigi Proietti, impegnato a teatro con “Cavalli di battaglia”, ritroveremo Francesca Inaudi, Licia Maglietta, Marco Marzocca, Paola Minaccioni e le new entry Enzo Decaro, Giulia Bevilacqua e Massimo Poggio.

In questa nuova stagione, il giornalista interpretato dal magistrale Gigi Proietti sarà ancora alle prese con omicidi irrisolti, condanne ingiuste, vendette e amori proibiti, ma anche i casi irrisolti della sua vita chiedono a gran voce di essere chiusi, una volta per tutte. Così Bruno, decide di dire la verità a Maddalena, che scopre di essere sua figlia, proprio mentre lei sta vivendo un momento complicato del suo rapporto d’amore con Enrico, a causa dell’invadenza della sua ex moglie Carla. Ma questa rivelazione scatenerà la rabbia di Paola, la madre di Maddalena.

E’ lo stesso Gigi Proietti ad anticipare i contenuti di questa seconda esperienza televisiva nei panni di Bruno Palmieri in un’intervista al tempo dove dice che il suo personaggio “Scoprirà di avere una figlia e dovrà trovare il coraggio di confessarle di essere suo padre. Poi dovrà fare luce sull’attentato di cui è stato vittima 30 anni addietro che gli ha lasciato quella pallottola nel cuore che dà il titolo alla serie. Infatti accade che proprio la pallottola, per tanto tempo addormentata, cominci a procurargli seri danni mettendo in pericolo la sua vita. E c’è un solo chirurgo in grado di salvarlo che scopriremo strettamente legato al suo passato”.

“Di Palmieri mi ha colpito, fin dalla prima serie, la sua umanità e la tenacia con cui insegue la verità. Un professionista forte nel suo lavoro, fragile nel suo privato. Gli accade di tutto ed in questo mi somiglia un po’. Inoltre mi ha fatto scoprire un mestiere e delle capacità che non credevo di possedere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *