Ue: Debito italiano “ad alto rischio” nel medio termine. Mef replica: “Finanze sostenibili”

Bruxelles, 26 gennaio 2016 – Ancora una bacchettata arriva dall’Unione Europa all’Italia questa volta sul piano del debito.

In due pagine di rapporto sulla situazione italiana nel quadro del più ampio report sullo stato della finanza pubblica in UE, la Commissione europea scrive che per l’Italia “i rischi sembrano essere alti nel medio termine da una prospettiva di analisi della sostenibilità del debito, in seguito a un elevato livello di debito alla fine delle proiezioni” nel 2026 e alla “alta sensibilità a possibili shock alla crescita nominale e ai tassi d’interesse”. “E’necessaria una forte determinazione nel miglioramento della posizione di bilancio – continua – per assicurare il rispetto della regola del debito” in quanto, se nulla viene fatto c’è “rischio per la sostenibilità molto elevato”.

Per l’Unione Europea l’indebitamento italiano dovrebbe toccare l’apice nel 2015 al 133% del Pil, per poi calare al 130% nel 2017. Nonostante la diminuzione attesa, il debito resta la “principale fonte di vulnerabilità dell’economia italiana”, perché “limita la capacità del Paese a rispondere agli choc economici e lo lascia esposto al rialzo dei tassi d’interesse dei titoli di Stato, mentre la capacità di incrementare gli investimenti pubblici è limitata dal conto degli interessi, al 4,3% del Pil nel 2015”.

Il Ministero dell’Economia e Finanze italiano replica che non ci sono rischi e “conferma ancora una volta che i conti pubblici italiani non presentano rischi nel breve termine e sono in assoluto i più sostenibili di tutti nel lungo termine”. Sempre secondo fonti del MEF “il pesante debito pubblico rende il paese più esposto in caso di shock esterni”, motivo per cui l’Italia è classificata su questo fronte “ad alto rischio. Per questo il governo – si ribadisce – ha programmato nel 2016 il debito in discesa per la prima volta dopo 8 anni”.

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *