Unico e 730 Precompilato. Da oggi il via alla nuova dichiarazione dei redditi per 30 milioni di contribuenti

Da oggi,30 milioni di contribuenti possono accedere e visualizzare la propria dichiarazione dei redditi con tutti i dati già inseriti dal fisco.

Nella dichiarazione precompilata 2016,i cittadini troveranno già incluse anche le spese sanitarie,le spese universitarie, il bonus ristrutturazioni ed energia,i contributi per la previdenza complementare.

Dal 2 maggio inoltre sarà possibile inviarla, integrarla o modificarla. Saranno potenziati i canali di assistenza dell’Agenzia delle Entrate.

Le scadenze sono:7/7 per il 730 e 30/9 per Unico.

I contribuenti potranno accedere all’area “precompilata” e potranno scegliere direttamente se optare per il 730 o per Unico.

Secondo le stime del fisco sono ben 30 milioni i contribuenti che potranno sfruttare i modelli già messi a punto dall’Agenzia delle Entrate.

Modello Unico 2016 “quasi precompilato” – A quanto si apprende dalle prime informazioni l’Unico precompilato avrebbe solo dati parziali e, dunque, mancando i dati relativi ai redditi ed alle ritenute da lavoro autonomo, e i redditi d’impresa ed assimilati, ed altri particolari redditi ed informazioni, il contribuente non sarà al riparo da eventuali sanzioni.

Quali contribuenti potranno beneficiare del Modello Unico Precompilato 2016 – I soggetti che possiedono redditi di lavoro autonomo, per i quali è necessaria l’apertura di Partita Iva (sono quindi esclusi i lavoratori autonomi occasionali); soggetti che possiedono redditi d’impresa e determinati redditi di partecipazione; soggetti che possiedono redditi “diversi” non compresi fra quelli dichiarabili con il modello 730; soggetti che possiedono plusvalenze derivanti dalla cessione di partecipazioni qualificate o dalla cessione di partecipazioni non qualificate in società residenti in Paesi a fiscalità privilegiata, con titoli non negoziati in mercati regolamentati; beneficiari di redditi provenienti da “trust”; soggetti che nel 2015 o nel 2016 non risultano residenti in Italia; soggetti che devono presentare anche una delle dichiarazioni: IVA, IRAP, Modello 770 ordinario e semplificato.

Quali dati saranno già presenti sul modello Unico 2016 Precompilato – con tutta probabilità il contribuente troverà già inseriti i dati “ereditati” dalla precedente dichiarazione dei redditi soprattutto se trasmessa con il servizio UnicoWeb, tra i quali i redditi dominicali, i redditi agrari, redditi dei fabbricati, familiari a carico, oneri rateizzati, eccedenze d’imposta, estremi dei versamenti e delle compensazioni.

Altri dati già inseriti nel Modello Unico 2016 Precompilato saranno quelli provenienti dall’Anagrafe Tributaria: redditi da lavoro dipendente e di pensione, contributi versati per i lavoratori domestici, spese mediche e farmaceutiche, contributi versati alla previdenza complementare, spese scolastiche e per le tasse universitarie, spese per onoranze funebri, bonus ristrutturazioni e risparmio energetico, interessi passivi per mutui e assicurazioni.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l’autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore..
Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *