Unioni civili sono legge: Ecco le novità e cosa cambia. Salvini si appella ai sindaci: “Disobbedite”

Le unioni civili sono legge. La Camera ha votato la fiducia posta dal governo sulle unione civili: i sì sono stati 369, i no 193 e gli astenuti 2. La proclamazione del risultato della votazione è stata salutata da un forte applauso dai banchi del Pd. Applausi anche fuori della Camera dove un gruppo di attivisti ha salutato il voto con un boato.

Il leader della Lega, Matteo Salvini ha lanciato un appello ai sindaci leghisti a proposito delle Unioni Civili: “Sindaci della Lega disobbedite”. “E’ una legge sbagliata – ha aggiunto – anticamera delle adozioni gay”.

Le dichiarazioni – BOSCHI – “Sono molto contenta. Ora si festeggia, perché un giorno di festa per il quale ringraziare anche tanti che hanno lavorato in questi anni. E’ una risposta ai diritti, ai sogni, alle aspettative di tanti cittadini. E’ un giorno di festa per tutti gli italiani e le italiane”. Lo ha detto il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi, parlando con i giornalisti alla Camera dopo l’approvazione definitiva della legge sulle unioni civili.

CIRINNA’ – “Questo 11 maggio è un gran giorno per il nostro Paese e per la nostra democrazia. Un momento storico che segna il passo sul tema dei diritti in Italia: passiamo dal diritto di famiglia al diritto delle famiglie. Da oggi cambierà la vita di molte persone e sono certa che questa legge porterà felicità a chi fino ad ora non l’ha avuta” scrive la senatrice del Pd Monica Cirinnà sul suo profilo Facebook. “Da oltre 30 anni l’Italia aspettava di fare questo passo – prosegue – un primo passo, ma un passo importante”.

Le novità: cosa cambia?

Ecco i punti principali della nuova legge sulle Unioni Civili.

L’unione è sottoscritta di fronte ad un ufficiale di stato civile alla presenza di due testimoni ed è iscritta in un registro comunale.

Cause impeditive: Non è possibile registrare una unione civile se:

  • una delle parti è ancora sposata
  • se ha meno di 18 anni (salvo apposita autorizzazione)
  • se ha un’interdizione per infermità mentale
  • se ha un legame di parentela con il partner
  • se è stata condannata per omicidio o tentato omicidio del coniuge del partner.

Regime giuridico: si applicano gli articoli del codice civile relative al matrimonio sia per i diritti e doveri dei coniugi, sia per la residenza, abusi familiari, interdizione, scioglimento.

Reciproca assistenza: Sono riconosciuti alla coppia diritti di assistenza sanitaria, carceraria, unione o separazione dei beni, subentro del contratto d’affitto, reversibilità della pensione e i doveri previsti per le coppie sposate.

Convivenze di fatto: Ci sarà la possibilità di regolare i rapporti patrimoniali attraverso contratti di convivenza di fronte al notaio.

Scioglimento delle unioni civili: Si applicano del norme del divorzio ma non sarà obbligatorio il periodo di separazione.

La contrarietà della CEI: Mons Nunzio Galantino, segretario generale della Conferenza episcopale italiana,  ha dichiarato alla vigilia del voto di fiducia: “Il voto di fiducia può rappresentare anche una sconfitta per tutti…Penso stia emergendo da tutte le parti una richiesta di maggiore partecipazione e attenzione, di maggiore rispetto per coloro i quali sono stati eletti. Poi il Governo avrà anche le sue logiche, le sue ragioni, ma il voto di fiducia può rappresentare spesso una sconfitta per tutti”. “C’è la necessità -ha aggiunto Galantino- che ci sia una politica familiare molto più attenta che metta in conto l’importanza della famiglia costituita da padre, madre e figli. Il ruolo della famiglia non è sussidiario o marginale: la società deve capirlo. Non è un tema che deve stare a cuore solo alla Chiesa – ha concluso – ma a tutti, alla società”.

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *