You are here
Home > Italia > A Torino l’Università esonera i profughi dal pagamento delle tasse. Per future mamme 50% in meno

A Torino l’Università esonera i profughi dal pagamento delle tasse. Per future mamme 50% in meno

Fallback Image

Torino, 15 luglio 2015 – L’offerta formativa dell’Università di Torino prevede non poche novità per il prossimo anno accademico. L’ateneo torinese ha infatti previsto che gli studenti con lo status di profugo che si iscriveranno ad uno dei corsi universitari per l’anno accademico 2015/2016 saranno esonerati dal pagamento delle tasse per due anni.

[easy_ad_inject_2]Novità anche per le studentesse in attesa o neo mamme che potranno usufruire dello sconto del 50% sulle tasse di iscrizione, in alternativa al congelamento.

Il regolamento Tasse e Contributi per l’anno accademico 2015/2016 prevede, in particolare, l’esonero dal pagamento delle tasse di iscrizione per gli studenti cui sia riconosciuto lo status di rifugiato, ai sensi della Convenzione di Ginevra del 28/07/51, previa esibizione del documento attestante la posizione; per gli studenti cui sia riconosciuto lo status di profugo, ai sensi della Legge n. 763 del 26 dicembre 1981; per gli studenti che, ai sensi dell’art. 31 della Legge n. 763 del 26/12/81, sono in possesso della qualifica di profugo e dell’attestazione che versano in stato di bisogno accertato ai sensi dell’articolo 9 della Legge stessa, sono esonerati dal pagamento delle tasse e dei contributi per il periodo di due anni scolastici, dalla data del rimpatrio.

Gli studenti con lo status di profugo o rifugiato saranno tenuti soltanto al pagamento della contribuzione accessoria relativa a imposta di bollo, Centro Universitario Sportivo (C.U.S.) e diritti S.I.A.E. entro la data di scadenza delle iscrizioni.

Inoltre, il nuovo regolamento dispone che per l’a.a. 2015/2016, in alternativa al congelamento, le studentesse possono usufruire, nel periodo di gravidanza o per la nascita di ciascun figlio, dell’abbattimento del 50% della contribuzione studentesca (ad esclusione della tassa regionale per il Diritto allo Studio e della contribuzione accessoria).

L’offerta formativa dell’Università degli Studi di Torino presenta 149 corsi di studi, di cui 65 corsi di laurea e 84 corsi di laurea magistrale e a ciclo unico. L’Ateneo torinese quest’anno presta una particolare attenzione all’internazionalizzazione attraverso rapporti di collaborazione e accordi con più di 500 università straniere.

[easy_ad_inject_2]
Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles

Lascia un commento


Top