You are here
Home > Economia > Usa. Epa accusa Fiat Chrysler (FCA) di aver truccato motori: emissioni nocive come la Volkswagen

Usa. Epa accusa Fiat Chrysler (FCA) di aver truccato motori: emissioni nocive come la Volkswagen

fca fiat

L’Epa (Environmental Protection Agency), l’Agenzia per la protezione dell’Ambiente americana, ha emesso un avviso nei confronti di Fiat Chrysler Automobiles (FCA) per presunte violazioni delle norme del Clean Air Act sulle emissioni nocive, sostenendo che la casa automobilistica abbia truccato i motori proprio come già accertato per la Volkswagen.

La pesante accusa riguarderebbe Grand Cherokee e Dodge Ram 1500 con motori diesel 3.0 venduti negli Stati Uniti, e prodotti negli anni dal 2014 al 2016. Secondo l’ipotesi accusatoria, il software avrebbe permesso a FCA di non dichiarare l’aumento delle emissioni di ossidi di azoto dai veicoli in questione.

“Si tratta di una grave violazione della legge, che può provocare inquinamento nocivo nell’aria che respiriamo. Non vi è alcun dubbio che stanno contribuendo all’inquinamento illegale”, ha detto Cynthia Giles, Assistant Administrator dell’Ufficio di controllo dell’EPA.

Secondo l’Epa, la casa automobilistica avrebbe installato otto diversi programmi software sui veicoli che avrebbero permesso ai veicoli diu eludere le emissioni nocive di ossido di azoto, che sono dannose per l’aria che si respira.

L’agenzia statunitense sostiene di aver scoperto le presunte violazioni di FCA dopo aver testato le prestazioni dri veicoli su strada dopo lo scandalo Volkswagen.

“I nostri sistemi di controllo sono in regola e siamo pronti a collaborare con la nuova Amministrazione. Non c’è nulla in comune con il caso Volkswagen” ha detto Marchionne, ad di FCA, nel corso della conferenza stampa, negando qualsiasi ipotesi di violazione delle norme sulle emissioni nocive.

Intanto il titolo della casa automobilistica FCA crolla in Borsa: -16% a Milano, -18% a New York.

Similar Articles

Lascia un commento


Top