Venezia. 49enne turco con machete arrestato in stazione

Polizia di Stato

A Venezia un uomo di cittadinanza turca di 49 anni è stato arrestato perché trovato con un machete nello zaino in stazione.

I fatti si riferiscono a domenica quando intorno alle 5 una guardia giurata aveva notato un machete mentre l’uomo stava pregando nei pressi della stazione Santa Lucia. Sul posto sono dunque intervenuti gli agenti della Polfer, della Digos e della Questura di Venezia che proceduto alla perquisizione rinvenendo il machete di circa 30 centimetri e una grossa pietra, simile a quello usato su un treno in Germania da un sedicente terrorista affiliato Isis.

Due persone sono state fermate: l’uomo 49enne e un giovane di 24 anni trattenuti in Questura. Il resto del gruppo, al momento dell’arrivo degli agenti si è dileguato, gruppo poi individuato a Milano e fermato dalla Digos che era sulle loro tracce. Si tratta di tre ragazzi e una ragazza tutti studenti che non avevano particolari legami con l’arrestato che li avrebbe avvicinati per pregare prima dell’allarme.

A quanto si apprende da fonti locali i due arrestati avevano documenti turchi e dichiaravano di avere doppia cittadinanza turca e tedesca. Controlli con le autorità tedesche avrebbero svelato che la foto non corrisponderebbe con l’identità dichiarata e risultante dal documento: l’arresto dunque è stato confermato per false attestazioni e denunciato per il possesso dello machete.

Il più giovane possedeva documentazione slovena per Erasmus e per lui è stato previsto il rientro in Slovenia.

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *