Venezia. Scoppiato un cassone del mose. Danni per 10 milioni di euro. Delrio:”pagano le assicurazioni”

Venezia, 1 settembre 2015 – Un cassone di calcestruzzo del Mose, (acronimo di MOdulo Sperimentale Elettromeccanico), il progetto per la difesa di Venezia e della sua laguna dalle acque alte, attraverso la costruzione di schiere di paratoie mobili a scomparsa poste alle cosiddette bocche di porto, è praticamente scoppiato.

[easy_ad_inject_1] L’ipotesi della causa dello scoppio del cassone numero 8, una delle basi in cemento da 16mila tonnellate sulle quali vengono fissate le paratoie delle dighe mobili, è l’eccessiva pressione del calcestruzzo pompato all’interno del cassone che fa da appoggio alle paratie. A quanto si apprende rimetterlo in sesto costerà 10 milioni di euro.

Il Ministro Graziano Delrio ha commentato: “Il cassone del Mose è scoppiato per un errore tecnico coperto dalle assicurazioni. Sui tempi tecnici vediamo, inutile fare previsioni”.

Il Consorzio Venezia Nuova con un comunicato precisa che: “In fase di posa del cassone di soglia denominato CBA-02, alla barriera di Chioggia, avvenuta a ottobre 2014, si è verificato un danno consistente nel sollevamento del massetto fibrorinforzato esterno (soletta S4) e una parziale fuoriuscita del calcestruzzo di riempimento nelle celle 18a e 18b. Appena insediata, nel dicembre 2014, l’amministrazione straordinaria è intervenuta sulle aziende costituenti l’ATI Codia Scarl, responsabili del lavoro, per la valutazione dei danni e l’avvio della soluzione per il ripristino in corso d’opera. I tecnici hanno valutato quale migliore intervento l’utilizzo di una “campana metallica”, di 22 metri per 13 metri, in grado di mantenere un habitat subacqueo a pressione atmosferica, e stimato quale tempo massimo per la fine dell’intervento, iniziato nel giugno 2015, il prossimo ottobre. L’accaduto, avvenuto in fase di costruzione, non comporterà nessun ritardo sul cronoprogramma complessivo per la realizzazione delle dighe mobili del Mose e il costo dell’intervento è in ogni caso a carico delle imprese costruttrici“.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *