Vercelli. Bevono acqua del fiume Sesia: 11 bambini ricoverati per intossicazione

Vercelli, 10 luglio 2015 – Un gruppo di bambini, ospiti di un rifugio di Alagna, in Valsesia, in provincia di Vercelli, sarebbe rimasto intossicato dopo aver bevuto acqua del fiume Sesia o di un qualche cibo su cui sono ancora in corso le indagini. I bambini, provenienti dall’Astigiano e dalla zona di Monferrato Casalese, avrebbero ingerito l’acqua del fiume, molto probabilmente contaminata poiché in quella zona confluiscono gli scarichi di alcuni pascoli che si trovano più a monte, mentre stavano facendo un’escursione nella zona.

[easy_ad_inject_1]Durante la notte, molti dei bambini ospiti del rifugio, 11 su un totale di 18, hanno iniziato a sentirsi male, avevano la nausea e crisi di vomito. I piccoli, dopo essere stati visitati dalla guardia medica, sono stati prontamente soccorsi presso all’ospedale di Borgosesia.

Viste le condizioni dei piccoli, la Prefettura di Vercelli ha attivato una colonna d’emergenza insieme a Croce Rossa e Asl, che ha permesso il trasferimento dei bambini in elisoccorso al reparto di Pediatria dell’ospedale di Vercelli, dove sono stati sottoposti ad analisi del sangue e a terapia idratante. Ora i bambini stanno bene e si stanno riprendendo dalla brutta esperienza che ha trasformato giorni di vacanza in degenza ospedaliera, anche se breve.

I tecnici del Dipartimento di Prevenzione dell’Asl di Vercelli stanno indagando sulle cause che possono aver provocato l’intossicazione nei piccoli ospiti del rifugio e stanno avviando tutte le procedure previste per le verifiche del caso.

La causa più probabile rimane l’intossicazione per aver ingerito l’acqua del fiume Sesia dove sembra che i bambini si siano tuffati per rinfrescarsi dal caldo della giornata, mercoledì scorso. Il problema è che quell’acqua sembra sia contaminata dagli scarichi di alcuni pascoli che confluiscono nel fiume.

[easy_ad_inject_2]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *