Verità per Giulio Regeni. USA chiedono trasparenza all’Egitto che intanto cita la Reuters

Anche gli Stati Uniti d’America premono sul governo egiziano affinché garantisca che l’indagine sull’omicidio di Giulio Regeni “sia condotta in modo completo e trasparente” e “collabori con i funzionari italiani che sappiamo essere parte di questa indagine”.

E’ quanto si apprende da una nota diffusa dal Dipartimento di Stato USA.

Per il portavoce del dipartimento di Stato, Kirby, i dettagli sulla vicenda Regeni pongono “interrogativi sulle circostanze del suo decesso, che crediamo possano ricevere una risposta solo con una inchiesta imparziale”.

Il ministro italiano degli Esteri Paolo Gentiloni,
interpellato sulle ultime indiscrezioni di stampa provenienti dal Cairo, secondo cui Giulio Regeni sarebbe stato arrestato dalla polizia egiziana lo stesso giorno della sua scomparsa, ha dichiarato: “Al di là delle valutazioni su queste notizie che non spetta al governo fare, è comunque chiaro che ci confermano nella posizione che abbiamo assunto in queste settimane”. “Se si pensa che col trascorrere del tempo rinunceremo a chiedere e a pretendere la verità, si sbaglia” aggiunge il numero uno della Farnesina.

Intanto le indiscrezioni di stampa non sono andate giù al governo del Cairo. Il ministero dell’Interno egiziano ha denunciato l’agenzia di stampa Reuters con l’accusa di “avere pubblicato notizie false utilizzando fonti anonime” sul caso della morte di Giulio Regeni. Il portavoce del ministero ha definito “infondata” la ricostruzione dell’agenzia Reuters. Lo scrive al Ahram.

Ieri la Reuters aveva scritto, citando fonti delle forze della sicurezza locale che il ricercatore italiano sarebbe stato fermato dalla polizia egiziana e poi trasferito ai servizi di sicurezza nel giorno in cui scomparve.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *