FDA approva il Viagra per le donne: in vendita da ottobre negli USA. Woodcock: “FDA tutela salute delle donne”

Silver Spring, Maryland (USA), 20 agosto 2015 – A due mesi dal parere favorevole espresso dal comitato scientifico statunitense, la U.S. Food and Drug Administration (FDA) ha approvato Addyi (flibanserin) per il trattamento del calo del desiderio sessuale ipoattivo (HSDD) nelle donne in premenopausa. Fino ad oggi non erano mai stati approvati dalla FDA farmaci per l’aumento della libido nelle donne con problematiche sessuali, come invece era stato già fatto anni fa per gli uomini.

[easy_ad_inject_1]Il farmaco, Addyi, che ha suscitato controverse opinioni, tra favorevoli e contrari, potrà essere venduto, dietro prescrizione medica, dal prossimo 17 ottobre alle donne in pre-menopausa che avvertono difficoltà nel rapporto di coppia a causa della mancanza di calo cronico di desiderio sessuale, diagnosticato dal proprio medico.

Il calo della libido per le donne non sarà dunque più un problema non risolvibile o di cui vergognarsi, perché ora la soluzione c’è ed è rappresentata da un farmaco che, diversamente da quello maschile (la cosiddetta pillola blu, il cui principio attivo è il sildenafil), non agisce a livello fisico ma a livello cerebrale, influendo sulla produzione di dopamina e serotonina.

“L’approvazione del farmaco fornisce alle donne con un basso desiderio sessuale un’opzione di trattamento approvato. La FDA si sforza di tutelare e promuovere la salute delle donne, e noi siamo impegnati a sostenere lo sviluppo di trattamenti sicuri ed efficaci per il trattamento della disfunzione sessuale femminile”

ha detto Janet Woodcock, MD, direttore del Centro della FDA per la valutazione dei farmaci e della Ricerca (CDER).

Data la natura del nuovo prodotto farmaceutico, la “pillola rosa” non verrà pubblicizzata direttamente ai consumatori per i primi 18 mesi dalla sua messa in commercio, proprio per evitare troppo clamore intorno al Viagra rosa.

L’approvazione del Flibanserin da parte della FDA americana è stata accolta come una vittoria per l’uguaglianza sessuale. Gli attivisti che appoggiano la società farmaceutica produttrice, sostengono fortemente che, come gli uomini hanno la possibilità di ricorrere al viagra, è giusto che anche le donne abbiano acceso ad una soluzione medica per risolvere i loro problemi di natura sessuale e rimettere in piedi un rapporto di coppia che stava per spezzarsi.

Ma ancora c’è chi si chiede se un farmaco che agisce sul cervello possa avere un qualche effetto risolutivo del problema della mancanza di desiderio sessuale nelle donne, criticando l’approvazione del Viagra rosa, ritenuto un “mediocre afrodisiaco” con effetti collaterali pericolosi che trasformerebbe un normale calo della libido femminile in una malattia. Tutto a vantaggio solo della case farmaceutiche.

Il farmaco Addyi della Sprout Pharmaceuticals, ha come principio attivo il Flibanserin, che agisce influenzando il livello di alcune sostanze chimiche nel cervello come la serotonina e la dopaminaoriginariamente sviluppato come un antidepressivo, ma è ritenuto efficace per aumentare il desiderio sessuale nelle donne. Nel corso della sperimentazione clinica, in un gruppo selezionato di donne, la “pillola rosa” avrebbe aumentato il numero degli eventi sessuali soddisfacenti nell’arco di un mese.

Gli stessi esperti della FDA hanno riconosciuto che l’effetto di flibanserin non è molto forte, ma hanno spiegato che vi è la necessità di farmaci approvati per affrontare i problemi sessuali femminili, tra cui appunto la mancanza del desiderio sessuale.

“La sessualità delle donne è molto complicata. Non è una questione di prendere una pillola e tutto ad un tratto le luci si accendono. Bisogna sentirsi bene con il proprio corpo. Devi sentirti bene con te stessa. Devi sentire il ragazzo ti ama davvero. E ‘complicato. Non è la stessa cosa per un uomo quando prende la pillola blu. Il Viagra per gli uomini è un farmaco che agisce a livello fisico, la pillola rosa invece agisce sul sistema nervoso centrale. Si tratta di tutt’altro e le due cose non possono essere equiparate nè si deve creare confusione”

ha commentato Judy Kuriansky, psicologo clinico e sessuologa.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l’autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore..
Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *