Sequestrati botti e fuochi d’artificio a Vibo Valentia, Roma, Caserta. Bomba di Parigi e un arresto a Milano

Vibo Valentia, 31 dicembre 2015 – La Guardia di Finanza di Vibo Valentia ha sequestrato questa mattina ben 380 Kg di fuochi d’artificio e botti illegali.

A quanto si apprende da fonti locali il sequestro è scattato dopo un controllo effettuato in un negozio gestito da un cittadino cinese già noto alle forze dell’ordine.

Nel negozio contatto con prodotti infiammabili erano esposte decine di scatoloni contenenti oltre 20 mila fuochi pirotecnici, detenuti senza licenza e senza certificazione che attesta rispetto delle prescrizioni previste dalla normativa di prevenzione incendi.

Il titolare del negozio è stato denunciato alla locale Procura delle Repubblica per il reato di commercio abusivo di materie esplodenti. Sono altresì in corso i correlati approfondimenti di natura fiscale.

Sequestri a Roma. I Finanzieri del Comando Provinciale di Roma,in diverse operazioni a Roma, Ladispoli, Cerveteri e San Cesareo, hanno sequestrato 3 tonnellate di botti pronti per essere smerciati a Capodanno.

Le fiamme gialle hanno posto sotto sequestro centinaia di chili di fuochi pirotecnici,alcuni mimetizzati tra la merce esposta e confezionati con carta di personaggi di cartoni animati.

Sequestri a Caserta e Capua: sequestrate 6,5 tonnellate di botti illegali artigianali nella zona di Caserta e Capua. Tra questi c’era anche un ordigno micidiale dal nome “bomba di Parigi”.

Un arresto a Milano: I carabinieri hanno arrestato a Milano un pregiudicato di 36 anni che deteneva un migliaio di botti illegali ad alta pericolosità. L’uomo dovrà rispondere di detenzione di materiale esplodente.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *