You are here
Home > Salute > Virus dell’herpes modificato per combattere il melanoma con la viroterapia

Virus dell’herpes modificato per combattere il melanoma con la viroterapia

Fallback Image

Il virus dell’herpes potrebbe essere utile per curare il cancro alla pelle. Lo dicono i ricercatori che hanno pubblicato uno studio sul Journal of Clinical Oncology. 

Londra, 29 maggio 2015 – Una versione geneticamente modificata del virus che causa l’herpes si è dimostrata una nuova speranza per la cura del melanoma, la forma più aggressiva di tumore della pelle, caratterizzato dalla crescita incontrollata delle cellule melanocitiche. Lo rivela uno studio realizzato dall’Istituto per la Ricerca sul Cancro in Gran Bretagna, pubblicato sul Journal of Clinical Oncology.

[easy_ad_inject_1]Per combattere il melanoma sarà presto disponibile un farmaco, il T-VEC basato proprio sul virus dell’herpes. Il virus è stato geneticamente modificato per attaccare solo le cellule tumorali, risparmiando quelle sane, proprio per questo gli sono stati tolti due geni. In parole semplici, il virus si inserisce nelle cellule maligne, si moltiplica con forza all’interno di esse fino a farle scoppiare, rovesciando il resto nella zona circostante, innescando così una forte reazione immunitaria nelle cellule limitrofe che innesca una risposta degli anticorpi.

Nel corso dello studio, durato circa tre anni, il 10% dei malati sottoposti a questo trattamento è riuscito a sconfiggere il melanoma. Il dato non è elevato ma si sono aperte comunque nuove prospettive terapeutiche grazie alla viroterapia.

Gli scienziati affermano che, se approvato, il farmaco T-VEC (Talimogene Laherparepvec), potrebbe essere già disponibile per i malati di cancro entro il prossimo anno. Fondamentalmente, spiegano, la terapia ha il potenziale per contrastare il cancro, anche quando la malattia si è diffusa agli organi in tutto il corpo, offrendo la speranza nel futuro per i pazienti che hanno dovuto affrontare la prognosi più devastante.

“Questa è la grande promessa di questo trattamento. E’ la prima volta che una viroterapia ha dimostrato di avere successo in uno studio di fase 3”

ha detto Kevin Harrington, professore di terapie antitumorali biologiche presso l’Istituto per la Ricerca sul cancro di Londra, che ha guidato la ricerca.

Nello studio, che ha coinvolto 436 pazienti con melanoma in stadio avanzato, uno su quattro pazienti ha risposto al trattamento, il 16% era ancora in remissione dopo sei mesi. Circa il 10% dei pazienti trattati avevano avuto una “remissione completa“. I ricercatori hanno concluso che il virus così come modificato non è tossico e può essere efficace contro il melanoma metastatico.

Una volta che il sistema immunitario è stato attivato dal trattamento con T-VEC, sembra sviluppi una maggiore capacità di rilevare il cancro e attaccarlo in tutto il corpo. Gli scienziati non sono sicuri perché questo accada, ma l’ultimo test ha confermato l’effetto, mostrando che i tumori, anche secondari, che non erano stati infettati dal virus si erano ridotti o scomparsi.

“E’ come un smascheramento del cancro. Il sistema immunitario del paziente sveglia e attacca le cellule tumorali, ovunque si trovino nel corpo”

ha detto Harrington.

La terapia è stata somministrata per iniezione nei pazienti coinvolti, i quali hanno ricevuto una dose ogni due settimane fino a 18 mesi. I ricercatori hanno osservato che gli effetti collaterali tendono ad essere molto più miti dei farmaci chemioterapici: i pazienti in genere avvertono lievi sintomi simili a quelli influenzali dopo le prime iniezioni.

I pazienti con melanoma in stadio III e l’inizio dello stadio IV trattati con T-VEC (163 persone in totale) hanno vissuto in media 41 mesi, rispetto ad una sopravvivenza con farmaci tradizionale. Solo il 10% è guarito completamente dal cancro.

Il farmaco è stato presentato sia alla FDA che all’Agenzia europea dei medicinali, e potrebbe essere disponibile negli Stati Uniti entro il prossimo anno, se approvato, e in Europa, subito dopo. Intanto, trattamenti analoghi vengono sperimentati per i tumori della testa e del collo.

[easy_ad_inject_2]
Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles

Lascia un commento


Top