Vitalizi ai parlamentari. Pomicino, Forlani e De Michelis promossi. Berlusconi, Previti e Dell’Utri perdono l’assegno

Roma, 8 maggio 2015 – Dopo mesi di rinvii i presidenti delle Camere hanno finalmente introdotto nei regolamenti parlamentari le nuove norme sui vitalizi. Per il Presidente Grasso si tratta di “Un bel segnale da parte delle istituzioni” e la Presidente della Camera Boldrini commenta “E’ la moralizzazione della politica”.
Ma la maggioranza è risultata spaccata e le nuove norme sui vitalizi premiano alcuni e bocciano altri. Tuttavia ci sono ancora dubbi e polemiche su quanto si sarebbe potuto fare di meglio.

[easy_ad_inject_1] Promossi: Paolo Cirino Pomicino continuerà ad incassare il vitalizio (5.231 euro al mese fino alla fine dei suoi giorni) nonostante sia stato condannato per la maxitangente Enimont.
Continuerà a percepire 5.691 euro al mese anche Arnaldo Forlani, ex segretario Dc, nonostante la condanna a due anni e quattro mesi per finanziamento illecito dei partiti ancora nell’inchiesta Enimont: il reato infatti non rientra infatti tra quelli che prevedono la revoca della pensione. Promossi anche Domenico Nania (5900 euro al mese) condannato a 7 mesi per lesioni personali collegate a violenze nei gruppi giovanili di estrema destra e l’ex ministro della Giustizia Claudio Martelli (4.684 euro) nonostante la condanna con sentenza definitiva a otto mesi per il coinvolgimento nell’inchiesta Enimont.
Promosso anche Gianni De Michelis (5.174 euro mensili) nonostante la condanna a un anno e sei mesi nell’inchiesta sulle tangenti per le autostrade del Veneto, più sei mesi ancora per Enimont.
Graziato Giorgio La Malfa (5.759 euro), nonostante la condanna a sei mesi per finanziamento illecito.
Infine Paolo Pillitteri ex sindaco di Milano continuerà a percepire 2.906 euro al mese nonostante la condanna di quattro anni e sei mesi per ricettazione e finanziamento illecito ai partiti

Bocciati:Giuseppe Ciarrapico non percepirà più il vitalizio (circa 1500 euro mensili) per la condanna a tre anni per il crac della Casina Valadier. Stessa sorte per Cesare Previti (3.979 euro) per corruzione in atti giudiziari, e Marcello Dell’Utri (4.424), detenuto a Parma per concorso esterno in associazione mafiosa.
Perde il vitalizio anche Silvio Berlusconi (8 mila euro al mese) per la condanna per frode fiscale.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l’autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore..
Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *