Vittorio Sgarbi si infuria su nomine musei e abbandona diretta tv su La7. Poi ritorna

Milano, 20 agosto 2015 – Vittorio Sgarbi ospite della trasmissione In Onda su La7, abbandona il collegamento in diretta Tv perché continuamente interrotto dai conduttori mentre si esprimeva sulle recenti nomine dei nuovi direttori dei nostri musei, di cui ben sette rappresentate da stranieri, lasciando una sedia vuota nel corso della diretta Tv.

[easy_ad_inject_1]Poi ci ripensa e ritorna per completare il suo discorso ed esprimere in modo chiaro la sua opinione verso la scelta del Ministro Franceschini di mettere in mano agli stranieri la direzione dei musei italiani, senza tener conto delle eccellenti professionalità del nostro Paese.

Vittorio Sgarbi ci ha abituati ai suoi modi di esprimersi (a volte opinabili è dir poco), alzando la voce per preponderare su quella degli altri, ma stavolta forse sarebbe meglio starlo a sentire fino alla fine per capire dove sta andando a finire la dignità degli italiani, ormai svenduta dalle nostre istituzioni agli stranieri, professionisti eccellenti o meno che siano.

Il critico d’arte, più volte membro del Parlamento, nel corso della trasmissione In Onda, non gradisce affatto l’interruzione dei conduttori mentre sta parlando e decide di abbandonare la diretta Tv.

David Parenzo ironizza dicendo “Si chiama Sgarbi, non irenico”.

Sgarbi ha detto che il ministro Franceschini ha tradito i suoi funzionari, ritenendo quelle nomine un abuso di potere senza precedenti. Ma poi dopo pochi istanti ritorna in onda per completare il suo discorso.

“Voglio chiudere con un dato. La valorizzazione vuol dire fare attività in un museo che funziona: gli Uffizi, ad esempio. Le mostre fatte negli ultimi nove anni da Antonio Natali non hanno nessun paragone con i titoli di Eike Schmidt, che ha fatto alcuni saggi, ha lavorato da Sotheby’s ma non ha fatto la mostra di Piero di Cosimo, la mostra dei manieristi spagnoli, la mostra di Gianfranco Ferroni, la mostra di Botticelli. Quella è attività che porta danaro e valorizzazione. I titoli sono oggettivi, non opinabili”

ha detto Vittorio Sgarbi, criticando coloro che, a suo dire, parlano senza dati alla mano.

[easy_ad_inject_2]

 

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it