Xylella. Gdf sequestra computer all’Università di Bari

Bari, 5 maggio 2015 – Gli uomini della Guardia di Finanza del Nucleo di polizia tributaria di Lecce, su mandato dei sostituti procuratori Elsa Valeria Mignone e Roberta Licci, hanno eseguito un blitz nel dipartimento di Scienze del suolo e nell’attigua sede del Cnr per acquisire dati relativamente all’inchiesta sulla diffusione del batterio xylella fastidiosa, causa probabile della fine di interi uliveti pugliesi.

[easy_ad_inject_1]A quanto si apprende da fonti locali le Fiamme Gialle avrebbero sequestrato alcuni computer nei quali sarebbero contenuti dati considerati importanti.
Nessuno dei docenti risulta iscritto ad ora nel registro degli indagati.

Il direttore del dipartimento di Scienze del suolo, Teodoro Miano ha dichiarato “Noi siamo disponibilissimi a dare una mano ai magistrati, vorremmo essere ascoltati anche per definire meglio il focus investigativo. D’altra parte, abbiamo le competenze per poter contribuire all’indagine”. Naturalmente, spiega ancora Miano, “Il sequestro di fatto paralizza la nostra attività di servizio pubblico: esami, didattica, progetti di ricerca”

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *