You are here
Home > Scienza e Tecnologia > YouTube. Si pagheranno due servizi entro la fine del 2015

YouTube. Si pagheranno due servizi entro la fine del 2015

Fallback Image

Mountain View, California (USA), 2 settembre 2015 – YouTube si evolve nel mondo del mercato globale e si prepara ad una svolta epocale che, forse, non potrà piacere ai suoi utenti abituati da sempre ad usufruire in modo gratuito ai suoi servizi, di cui hanno potuto godere senza sborsare nulla. Da alcuni giorni circolano, infatti, voci sulla possibilità che entro la fine dell’anno YouTube non sia più gratuito ma a pagamento.

[easy_ad_inject_1]In particolare, le voci, provenienti da un’autorevole fonte “The Verge” (blog di tecnologia), si riferiscono al lancio entro la fine del 2015, di due nuovi servizi a pagamento. Da quanto si apprende, si tratterebbe dell’estensione di una formula già applicata a YouTube Music Key, il servizio di streaming musicale in abbonamento lanciato da YouTube lo scorso novembre, e di un altro servizio di cui al momento si sa poco o nulla che farà pagare gli utenti per alcuni contenuti premium.

Nel suo insieme, YouTube diventerebbe una piattaforma di un mix di contenuti gratis, supportati da annunci e anche a pagamento con un abbonamento per video di alta qualità.

YouTube è stato da sempre un servizio gratuito e questo ha contribuito al suo successo mondiale, ma ora sembra che si inizi a fare sempre più concreta la possibilità che alcuni servizi offerti agli utenti possano passare a servizi in abbonamento, proprio come fanno Mediaset e Sky, ad esempio, che offrono insieme a servizi a pagamento altri gratuiti.

Con oltre 1 miliardo di utenti, YouTube è grande abbastanza per supportare più servizi di streaming, ma la reazione nel mondo della musica è mista. Le etichette musicali sono divise sull’idea di molteplici servizi in abbonamento, convinte che YouTube non commercializzerà correttamente Music Key. Esse ritengono la mancanza di pubblicità intorno a Google Play Music un primo esempio di mancanza di impegno per spingere i suoi servizi di musica su Google.

Con due imminenti servizi di sottoscrizione in abbonamento, YouTube, che ha registrato 4 miliardi di fatturato nel 2014, potrebbe essere sulla strada per trasformarsi finalmente in profitto puro. Ma sarà necessario procedere con cautela nel passaggio da un modello in cui per la maggior parte tutto è gratis.

[easy_ad_inject_2]
Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles

2 thoughts on “YouTube. Si pagheranno due servizi entro la fine del 2015

  1. Vabbè non si userà più youtube, ma qualcos’altro.
    Hanno “educato male” gli utenti dall’inizio ora non possono mica correggere il tiro così 🙂

  2. You tube forse ha dimenticato che la sua popolarità e i suoi incredibili guadagni derivano esclusivamente dalle persone che caricano i video gratuitamente

Lascia un commento


Top